Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 23 novembre 2019 (280) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3420 del 26 settembre 2005 (1877) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Schooley al Blue Stage
Schooley al Blue Stage

Giovedì sera al Blue Stage (il vecchio Coyote di Linarolo che ha cambiato nome, proprietà, direzione e conduzione) presenta il concerto di John Schooley.

John Schooley - nato nonsisabene se a Columbus, Ohio o a Vancouver, British Columbia - all'inizio tentò di fondare un gruppo che suonasse hot-jazz sullo stile di Django Reinhart ma rinunciò all'idea ed ebbe così l'intuizione della John Schooley and His One Man Band, aggiungendo alla chitarra, l'uso di una cassa e di un charleston da batteria e suonando tutto da solo.

Cominciò così ad esibirsi sui marciapiedi e davanti ai grandi magazzini musicali.
A volte venne anche "cacciato" da queste sue postazioni, con l'accusa che le sue esibizioni facevano scappare i clienti.
Si unì poi agli Oblivians (un gruppo vocale di bluegrass) e formò i Revelators.
Pur continuando la sua carriera di one-man-band, Schooley trovò il suo primo contratto discografico (e il successo) proprio con i Revelators con cui fece anche un tour europeo, arrivando ad esibirsi per la principessa Diana.
Al ritorno negli stati uniti, il gruppo incise ancora un album e poi si sciolse. Schooley aggiunse l'armonica la washboard e un rullante al suo "set" personale.

Guilty Hearts

In questo concerto alle porte di Pavia, ad aprire la serata saranno i "losangelini" Guilty Hearts (Leon Catfish - Vocals, Guitar and Harmonica, Edgar Rodriguez - Fuzz Guitar and Vocals ed Hermann Senac - Drums) un gruppo di primitivo lo-fi garage, post-punk, blues e anche rockabilly.
Difficile ascoltare gente così qui nei dintorni: un'occasione da non mancare.

 
 Informazioni 
Dove: c/o Blue Stage di Linarolo
Quando: giovedì 29 settembre 2005
 

Furio Sollazzi

Pavia, 26/09/2005 (3420)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool