Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 23 luglio 2019 (344) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» Open Day al Vittadini
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3291 del 27 luglio 2005 (2790) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ruggiero magica in castello
Ruggiero magica in castello

Lunedì sera (25 luglio), per quella strana alchimia che a volte nasce tra l'artista e l'ambiente che lo circonda, è stata una serata speciale grazie alla magia che è scaturita dall'incontro tra la suggestiva bellezza del cortile del Castello Visconteo di Pavia e la bravura assolutamente indiscutibile di Antonella Ruggiero e dei musicisti che l'accompagnavano.

Erano in tre (compresa lei) sul palco ma sembravano mille; non certo per l'uso di basi pre-registrate (che molti usano, ma che loro non hanno per niente utilizzato) ma per l'incredibile funambolismo e gusto di Mark Harris alle tastiere (uno dei session-man più bravi e richiesti che abbiamo in Italia) e il delicato lavoro di quella macchina del ritmo che è il percussionista Ivan Ciccarelli.
Lei, Antonella, possiede quella voce limpida e potente, versatile e affascinante, che le permette di poter spaziare in maniera trasversale attraverso tutti i generi musicali con una naturalezza incredibile.

E questo ha fatto, durante il concerto: da classici standard del Jazz (Night and Day, Night in Tunisia) ai brani di Musica Classica rivisitati, da brani di ispirazione indiana ai successi più famosi dei Matia Bazar (praticamente tutti, concludendo in bellezza con Vacanze Romane) riarrangiati e reinterpretati, dalle canzoni d'autore (Mi sono innamorata di te di Luigi Tenco) ai brani della sua carriera da solista.

Tre bis, per finire con una Guantanaméra cantata coralmente con il pubblico.

Più di mille persone hanno subìto, durante la prima mezz'ora di concerto, l'assalto delle zanzare (che poi si sono ritirate in buon ordine) senza battere ciglio, completamente ammaliate dalla splendida voce della Ruggiero, dallo sfondo delle mura spagnole illuminate di giallo in contrasto con il blu cobalto del cielo, dai portici illuminati, dalle bifore scure, dalle merlature silenti che facevano da cornice ad una sera magica.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 27/07/2005 (3291)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool