Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 novembre 2019 (254) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 3087 del 30 maggio 2005 (1816) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I Fiò Dla Nebia - il concerto
I Fiò Dla Nebia - il concerto

Come anticipavo alla fine della recensione del nuovo CD ..comunque.., "sarà un successo"... e così è stato.
Un Teatro Fraschini imballato e plaudente ha seguito, venerdì scordo, il concerto dei Fiò Dla Nebia.

"Navigati", tranquilli di "giocare in casa" i sei Fiò hanno offerto il loro miglior spettacolo a mia memoria.
Calibrato, dosato, ben suonato e cantato, le battute più naturali che mai, pochi ospiti ma al punto giusto, è stato il punto d'arrivo di un lavoro svolto durante gli anni.

L'ingresso di Max Bernuzzi al violino (ma anche alle tastiere, al basso e alla voce) ha fatto sì che, con l'andare del tempo gli arrangiamenti potessero diventare più complessi, ma anche più essenziali, quando una chitarra, una voce e un violino (suonato benissimo) bastano a creare un'atmosfera incredibile.

Tutti i brani del nuovo CD (tranne Ma che strano... se non me lo sono perso) sono stati eseguiti intrammezzati da altri successi recenti e lontani.

Il concerto si è aperto con Baritoni (il brano che aveva chiuso il concerto di due anni fa) con la presenza del baritono Enrico Marabelli che poi farà anche un'altra "comparsata" nei panni di Dio in Un Pret in Paradis.
Bravi (se pur i loro interventi ridotti al minimo) i due allievi della scuola di danza che hanno partecipato alle coreografie di La Creazione e Blec en Uait.
Per La Creazione questa volta Cignoli si è limitato a comparire con una grande foglia di fico verde applicata al punto giusto.
C'è stato un cambio di guardia nell'interpretazione di Fancìs che da Negroni è passata al buon Cignoli che ne ha dato una versione un po' più frizzante.

Il concerto si è concluso con due bis: la sempre bella Quartiere e l'intramontabile Corsino Park.
"...comunque..." è stato ancora una volta un grande successo.
Meritato, aggiungo io.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/05/2005 (3087)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool