Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 16 settembre 2019 (285) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Open Day al Vittadini
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 299 del 10 settembre 2000 (1874) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Un pezzo di Russia a Stradella
Un pezzo di Russia a Stradella

Per la rassegna Suoni dell'Altro Mondo, mercoledì 6 Settembre si è esibito nel cortile di Palazzo Isimbardi, a Stradella, il fisarmonicista Vladimir Denissenkov. Di origine ucraina, dopo gli studi compiuti a Kiev, si trasferisce prima in Norvegia e poi in Italia dove conosce Moni Ovadia; è proprio con quest'ultimo che, con oltre 200 spettacoli all'anno, conosce la notorietà.

D'aspetto ricorda più un vichingo o un highlander scozzese, ma l'animo (e lo si capisce sentendolo suonare) è profondamente russo. Nella sua musica si può percepire l'allegria che si fonde con la malinconia, il sapore delle grandi distese, delle foreste e l'angusta promisquità delle taverne.

Vladimir Denissenkov

Accompagnato da Luca Garlaschelli al contrabbasso e da Max Meola alle percussioni, ha offerto un'ora e mezza di spettacolo estremamente vario, compresa una partecipazione straordinaria di Marco Domenichetti, virtuoso pifferaio di Negruzzo, con cui ha improvvisato due brani mostrando così di essere a conoscenza (e di apprezzare) la tradizione musicale delle nostre colline.

Molti dei brani eseguiti sono stati tratti dal CD Anastasia, inciso dallo stesso Denissenkov e dagli Union Nowhere (l'ex gruppo di Marie Boine). Nel CD (molto bello) i brani sono arrangiati in maniera più complessa (visto anche il diverso numero di musicisti coinvolti) ma l'esecuzione "essenziale" di mercoledì sera li ha resi ancora più fascinosi.

Il Cd è stato prodotto da Giorgio Amighetti per la ARV di Parma.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 10/09/2000 (299)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool