Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 19 settembre 2019 (369) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2979 del 3 maggio 2005 (3596) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I disegni del Faruffini
Federico Faruffini - La lettrice (Olio su tela, 1864)

Esponente della cultura figurativa italiana dell'Ottocento, tra i protagonisti della pittura tra Romanticismo e Realismo, Federico Faruffini (Sesto San Giovanni (MI) 1833 - Perugia 1869), frequentò la facoltà di Legge a Pavia, sua città di adozione, dove, nello stesso periodo, fu allievo di Giacomo Trécourt presso la locale Accademia di pittura. Qui fu compagno di studi di Tranquillo Cremona, ammiratore e seguace di Piccio.

Di questo artista geniale e irrequieto (muore presto e in maniera violenta, suicidandosi con del veleno a soli 36 anni), sperimentatore di nuove tecniche, dall'incisione alla fotografia, la città conserva alcune importanti opere facenti parte della Quadreria dell'800 ospitata nelle sale del Castello.
I Musei Civici, che già alcuni anni fa avevano organizzato, una grande mostra dedicata al Faruffini pittore e incisore, tornano ora a proporre una rassegna di sue opere: sabato prossimo verrà infatti inaugurata un'esposizione riservata a suoi disegni pressoché inediti.

L'occasione della mostra odierna è stato il ritrovamento, presso una collezione privata, di un gruppo di ventotto disegni di Faruffini, alcuni affatto inediti, altri presentati nel 1923 alla Galleria Pesaro di Milano e poi mai più esposti.

Studio a matita per il quadro 'Gli scolari dell'Alciato' (in mostra)

Alcuni dei disegni si riconoscono come prime idee, studi preparatori di particolari, bozzetti di composizioni poi sviluppati da Faruffini in dipinti anche molto noti: è il caso degli studi dal vero utilizzati per "Chalet svizzero", del particolare di una figura de "La gondola di Tiziano" e del bozzetto de "La lettrice", tra i suoi dipinti più celebri.
Altri disegni sono originati dall'ammirazione di Faruffini per i grandi maestri della tradizione rinascimentale e barocca - Leonardo, Velasquez -, altri ancora nascono dall'attenzione dell'artista per i costumi popolari e tradizionali, per quei modelli di ciociari che aveva trattato - in pittura e in fotografia - negli ultimi tempi della sua breve esperienza artistica.

La mostra è accompagnata da un catalogo curato da Susanna Zatti e pubblicato da Alef.

 
 Informazioni 
Dove: c/o le sale del Castello Visconteo di Pavia
Quando: da sabato 7 maggio (inaugurazione ore 11.00) a domenica 12 giugno 2005, nei seguenti orari: mar.-dom.: 10.00-18.00; lunedì chiuso
Per informazioni:
Tel.: 0382/304816 (biglietteria Musei Civici)
 

La Redazione

Pavia, 03/05/2005 (2979)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool