Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 ottobre 2019 (287) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 2951 del 27 aprile 2005 (3473) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Musica per tutti i gusti
Patrizia Rebizzi

Per la rassegna Arte e musica, La domenica in Castello, l'ultimo appuntamento domenicale con il concerto nella Caffetteria del Castello Visconteo è stato con la chitarrista Patrizia Rebizzi che, domenica 24 aprile, ha presentato un concerto che prevedeva musiche del Novecento scritte da Manuel De Falla, William Walton e Heitor Villa Lobos, per offrire un ritratto antologico del percorso compositivo e strumentale che dal Tardo-Romanticismo ha portato alle Avanguardie francesi.

Solista prestigiosa, Patrizia Rebizzi ha al suo attivo almeno nove dischi per etichette quali RCA, Ricordi, Edipan, BMG e, per l'editore Sonzogno, ha pubblicato La Chitarra nella Musica del '900 sulle nuove tecniche di esecuzione.
Ha ricevuto il Premio Nazionale della Musica Diapason d'Oro e il Premio Internazionale Red Carpet International Award. Tiene corsi di perfezionamento e stage in numerose sedi prestigiose e insegna presso L'Istituto Musicale Vittadini di Pavia (dal 2000). Ha tenuto concerti al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro Massimo di Palermo, al Ponchielli di Cremona, a Salisburgo, a Francoforte.
Quindi, le premesse per ascoltare un concerto di altissimo livello c'erano tutte: e così è stato.

Continui cambi di accordature e passaggi di notevole difficoltà tecnica hanno costellato esecuzioni dense di pathos e sensibiltà.
L'unica cosa che ho trovato un po' "stridente" con lo spirito del caffè-concerto è stato l'assoluto silenzio richiesto dalla concertista.
Forse, sarebbe stato meglio optare per un programma meno tecnico e più leggero e vivace, evitando così che il pubblico entrasse in punta di piedi sentendosi poi rifiutare il caffè perché "faceva troppo rumore".
Per un caffè concerto della domenica mattina si dovrebbe poter stare un po' più rilassati.

Per domenica 8 maggio è previsto il concerto del duo Marco Pedrona - Giovanna Fornari (violino e cembalo) con un programma di musiche del '700.

Los Fastidios

Per le celebrazioni del 25 aprile, quest'anno in piazza qualcuno sarà rimasto un po' "spiazzato" (scusate il gioco di parole) perché i concerti veramente coprivano un ampio spettro di gusti: dal rock "militante" alla Big Band di Jazz.

Il concerto del pomeriggio, infatti, è stato riservato ai più giovani con l'esibizione di una serie di band che suonavano un hard-core street-punk duro e impegnato.
Atarassia, Hippie Killers, Lumpen e Los Fastidios hanno portato in piazza la voce dei Centri Sociali, il Rock Resistente e la rabbia giovane.
Musica dura, pestata, forse monotona nel ripetere ritmi e stilemi ma sicuramente genuinamente vissuta da chi la suonava e da quelli che apprezzavano il genere.
Dagli altri è stata tollerata, a volte con un'alzata di spalle o con commenti in dialetto "Mì, chi giùin chì.. ià capìsi nò!", "Ossignùr... che travài".
Amenità a parte, i Los Fastidios sono stati sicuramente i migliori anche dal punto di vista dei testi (quando si riusciva a capirli).

Umberto Petrin e Francesca Ajmar

Il concerto serale, invece, è stato tranquillo e rilassato. All'insegna della Storia del Jazz, presentati dal direttore Walter Casali, sul palco si sono alternati gli allievi del Corso di Musica d'Insieme tenuto da Umberto Petrin (Simone Frati, Vittorio Prina, Ale Moretti, Michele Chieppi, Giacomo De Barberis, Leonardo Pistone e Stefania Pampalona), Umberto Petrin stesso che, insieme a Francesca Ajmar, ha offerto una breve ma intensissima esibizione e poi la Big Band composta da allievi e docenti dell'Istituto Musicale Vittadini.

Marco Castiglioni (batteria), Giorgio Moresu (basso), Pietro Bonelli (chitarra), Mario Zara (pianoforte), Andres Villani, Luca Segala, Paolo Beccarelli, Paolo Necchi, Marco Greppi (sassofoni), Emilio Soana, Dario Gravina, Gabriele Sacchi, Marco Mariani (trombe), Silvio Malinverni, Enrico Fornasari, Alfredo Migliavacca (tromboni) e ancora Francesca Ajmar alla voce si sono alternati prima in quartetti, quintetti e sestetti per poi confluire in questa imponente Big Band.

Big Band

Da Mulligan a Gillespie per arrivare a Glenn Miller, il repertorio ha spaziato attraverso gli standard più conosciuti e l'intera Storia del Jazz.
Chi non ha mai assistito all'esibizione di una Big Band non può nenanche lontanamente immaginare quali emozioni e sensazioni provochi l'ascolto di una tale "massa" di suono che ti si rovescia addosso.
Quello è un bel modo di ascoltare certa musica "dal vivo": l'unico modo. Inebriante!
Spero che capiti ancora l'occasione per ascoltare quest'orchestra.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 27/04/2005 (2951)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool