Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoled√¨, 16 ottobre 2019 (262) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 282 del 20 gennaio 2003 (2074) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il concerto di Malaspina a Spaziomusica
 Il concerto di Malaspina a Spaziomusica

Dopo la folgorazione avuta con l'ascolto del nuovo cd di Oliviero Malaspina "Benvenuti Mostri", attendevo con curiosità questo concerto in anteprima con la presentazione del materiale inciso.

Il mio timore era che dal vivo le canzoni non avessero la stessa resa o che, private della perfezione dell'incisione, "mostrassero la corda" rivelando limiti o inconsistenze.

Non sono stato deluso! Anzi, confermando lo stato di grazia in cui si trova, Oliviero ha riproposto anche vecchi brani riarrangiati con nuovo "Sound""e nuova grinta. E di grinta ne ha mostrata tanta Oliviero (insieme ai suoi musicisti) anche se cercava di apparire freddo e distaccato (lo sappiamo bene che ha il panico da pubblico) come cominciava a cantare la tensione e l'intensità dell'interpretazione si riversavano sul pubblico.

Stefano Faravelli

Vestito di nero, con un cappello nero (che lo faceva assomigliare a Brinner ne I Magnifici Sette) e una bottiglietta di sciroppo per la tosse è salito sul palco con i chitarristi Michele Ascolese e Roberto Piccoli, il bassista Edoardo Lattes e Matteo Lotti alla batteria.

Quest'ultimo è stato una vera rivelazione per la rocciosità e la fantasia dimostrate nel realizzare i ritmi. In alcuni brani si è unito anche Stefano Faravelli al piffero.

One Solution Revolution ha aperto il concerto (durato più di un ora e mezza) in cui tutto l'album è stato presentato in versione Live, compresa la difficile La Stanza dei Pesci che, essendo un "recitato", richiedeva una più profonda attenzione da parte del pubblco.

Michele Ascolese

Ascolese non si è risparmiato un solo attimo, cambiando continuamente chitarre e fungendo da vero motore trainante per il gruppo. Segnali di Fine Corsa, Caravaggio e Capolinea (che ha chiuso l'esibizione), pur proveniendo dall'album dell'85, si sono perfettamente integrate con il materiale nuovo.

Come Bis Oliviero ci ha regalato una splendida versione di Andrea (di De Andrè) e una riproposta de Il Party di Sabry.

Bellissimo concerto...e adesso l'album mi piace ancora di più.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 20/01/2003 (282)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool