Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 novembre 2019 (271) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Duo violino e violoncello
» Cori per il Togo
» Open-day al Vittadini. Laboratori musicali per l'infanzia
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 2692 del 16 febbraio 2005 (1876) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nada & Zamboni per Chimichemozioni
Nada & Zamboni per Chimichemozioni

Torna "Chimichemozioni", la rassegna musicale a cura del Settore Cultura del Comune di Pavia dedicata alla sperimentazione, alle nuove tendenze e alle contaminazioni artistiche di vari generi, sia musicali che letterari.

Avremo, come anteprima della rassegna, la rappresentazione del progetto "L'apertura", realizzato dalla cantante Nada, una delle figure storiche della musica italiana, unitasi per questo progetto a Massimo Zamboni, altra figura di rilievo nel panorama musicale italiano (ex CCCP e CSI).

Il concerto si terrà a "Spaziomusica" di (via Faruffini, Pavia) Venerdì 18 Febbraio.

Un altro appuntamento da non perdere sarà quello del 2 Marzo con Mario Brunello "in commistione" con un DJ .

Ma torniamo a L'Apertura: due mondi attigui, affini, quello di Nada e Massimo Zamboni, che si incontrano e si aprono uno all'altro, scambiandosi parole e musica.

"L'Apertura" è il nuovo progetto musicale che i due propongono nella stagione teatrale 2004-2005, a metà strada tra reading e concerto. Lo spettacolo propone letture musicate tratte dalle rispettive recenti pubblicazioni (Nada, "Le mie madri", Arcana 2003; M. Zamboni, "Emilia parabolica", Fandango 2004), insieme a canzoni dei due repertori interpretate e rivisitate coralmente dagli artisti. Saranno proposti molti brani dagli album usciti la scorsa stagione: "Tutto l'amore che mi manca" di Nada (On the Road Music Factory 2004) e "Sorella sconfitta" di Zamboni (Radiofandango 2004), disco col quale è nata la collaborazione tra i due artisti - qui Nada interpreta tre canzoni scritte da Zamboni. Già questi due diversi progetti musicali esprimevano, con la stessa forza e intensità, una percezione simile del senso del dolore. Un percorso che si specifica e approfondisce con questa nuova produzione.

Con Nada e Zamboni, saranno sul palco Luca Rossi al basso e Simone Filippi alle chitarre, entrambi componenti degli Ustmamo.

Lo scorso 27 novembre Nada e Zamboni hanno anche ricevuto un premio speciale dal PIMI (Premio Italiano della Musica Indipendente, assegnato da una giuria di oltre 50 giornalisti musicali) per la canzone "Miccia prende fuoco", interpretata da Nada e contenuta nell'album di Zamboni. Inoltre, l'album di Nada "Tutto l'amore che mi manca" è stato premiato ancora al PIMI, nel contesto del MEI a Faenza, come miglior album dell'anno e ha ricevuto il Premio Siae come miglior album indipendente.

Nada ha da poco celebrato 30 anni di attività. Una carriera iniziata, appena sedicenne, al Festival di Sanremo del 1969 con Ma che freddo fa e culminata con L'amore è fortissimo e il corpo no, un disco che la vede coinvolta integralmente nella scrittura di musica e parole e che segna la nuova anima di Nada che si espliciterà nel successivo Tutto l'amore che mi manca" (On the Road Music Factory, 2004).

Massimo Zamboni è uno dei nomi storici del rock italiano. Alter ego di Giovanni Lindo Ferretti, prima nei CCCP e poi nei CSI, divorzia artisticamente dal cantante quando i CSI si sciolgono (si riformeranno come PGR).

Zamboni continua la sua attività artistica come scrittore: tra il 2000 e il 2003 pubblica "In Mongolia in retromarcia" e "Emilia parabolica".

Torna alla musica lavorando ad alcune colonne sonore e debutta come solista all'inizio del 2004 con Sorella Sconfitta, pubblicato dalla RadioFandango, che vede come ospiti Nada, Lalli, Marina Parente e Fiamma.

L'unione di queste due esperienze dà vita ad uno spettacolo da non perdere.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 16/02/2005 (2692)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool