Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 25 ottobre 2020 (209) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» La Principessa Capriccio
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» Corpi in gioco

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 261 del 16 gennaio 2003 (2079) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Jeff Berlin in concerto
Jeff Berlin

Mentre il suo nome si sta' affermando velocemente al di fuori del mondo dei bassisti, che lo venerano come un grande maestro, Jeff Berlin torna in Italia con il suo trio per il secondo anno consecutivo per un breve tour nei club, accompagnato ancora da Richard Drexler al piano e contrabbasso e da Danny Gottlieb alla batteria in una collaborazione che va avanti oramai da oltre quattro anni, periodo in cui hanno costruito un vero sodalizio musicale che non prescinde da una solida amicizia e profonda stima reciproca.

Se negli USA è considerato una stella, nella nostra Europa e forse ancor più in Italia, Berlin è un musicista che il grande pubblico deve ancora scoprire, anche se va aggiunto che da poco tempo si propone come leader mentre era più conosciuto come sideman di altri importantissimi musicisti, come ad esempio John McLaughlin, Issac Hayes, Bill Bruford, Billy Cobham, Yes, Allan Holdsworth, Toots Thielemans, David Liebman, Arturo Sandoval, Michael e Randy Brecker, Mike Stern e Bill Frisell con i quali ha suonato in tutto il mondo.

Per descrivere il musicista, compositore e arrangiatore sarebbe certo utile ascoltare la sua struggente versione di Tears in Heaven: melodia, armonia e ritmo muovono sulle corde del basso sul soffice accompagnamento alla batteria di Danny Gottlieb che, oltre al ritmo, sembra dare pennellate di suono.

La storia musicale di Berlin inizia a 5 anni, in una famiglia di musicisti, tra partiture classiche, teoria e solfeggio. Il suo primo strumento è il violino che abbandonerà parecchi anni dopo in favore del basso, riversando i trascorsi, tra esercizi e letteratura, sul suo nuovo strumento.

Nel mondo dei bassisti, Jeff è riconosciuto per la sua tecnica strabiliante, per il suo legato che lo rende inconfondibile, per la sua continua ricerca e per la scelta di suonare con uno strumento standard, con tasti, 4 corde, senza pickup attivi, perché ritiene che "fino a che non si sono esaurite tutte le possibilità di uno strumento è inutile aggiungere o modificarlo". Complice anche la sua grande statura (non solo in termine figurato) che gli consente di abbracciare il basso e di giocare letteralmente con le corde, Jeff Berlin, sul palco è in grado di affascinare il suo pubblico, non sono rari i quattro o cinque bis, contagiandolo della passione che gli nasce da "il creare qualche cosa che esiste solo dentro il tuo cuore".

Certo è che Berlin, oggi, è un artista che ha ripreso in pieno la sua forma smagliante, dopo anni di silenzio a causa di una brutta avventura famigliare, esperienza di cui non fa mistero e completamente risolta, che lo ha certo cambiato che lo porta a dichiarare l'esistenza di due fasi della sua intera vita: un prima e un dopo.

 
 Informazioni 
LE DATE DEL TOUR
23 gennaio: Codevilla (Pv), Thunderoad
Info: 0383-373064 - 338-4959000
24 gennaio: Arezzo, Storyville
Info: 0575-959379 - 347-0785811
28 gennaio: Roma, Clinic - Università della Musica
Informazioni: 06/5747885
28 gennaio: Roma, Alexander Platz
Info: 06-39742171
29 gennaio: Campobasso, Teatro Savoia
Info: 0874-98805
30 gennaio: Ivrea, Hopstore - Ivrea Jazz Club
Info: Music Studio: 0125-40450
31 gennaio: Milano, Ragno d'Oro Club
Info: 02-54050004 - 335-6273654
 

La Redazione

Pavia, 16/01/2003 (261)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool