Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (477) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il 'Palio del Bove Grasso'
» Tra boschi e valli d'or...
» Pane e miele in piazza
» Falò di sant'Antonio
» Biscotti di Natale
» ... Bolliti che bontà!
» Valentino: ancora tu?
» E' di nuovo Natale...
» Budino di Natale
» Il salto della rana
» Il candy cane
» I san sirini
» Il picnic di Pasquetta

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Autunno Pavese: tante novità
» Zuppa alla Pavese 2.0
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Pop al top - terza tappa
» Sagra della ciliegia
» Birre Vive Sotto la Torre
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 26 del 15 novembre 2000 (2160) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Vino novello al Castellazzo di Montù Beccaria
Vino novello al Castellazzo di Montù Beccaria

Largo al vino novello! Siete estimatori della bevanda tanto cara a Bacco e volete assaporare le prime bottiglie del prelibato "nettare" che portano sull'etichetta la data 2000? Al Castellazzo di Montù Beccaria, sabato 11 e domenica 12 novembre, potrete gustare il vino della vendemmia appena terminata e nello stesso tempo ammirare uno dei luoghi più suggestivi di tutto l'Oltrepò Pavese.

Il Castellazzo infatti è un ex convento dei Barnabiti che venne eretto secoli fa nel luogo in cui si ergeva un imponente castello della famiglia Beccaria. All'inizio dell'800 l'edificio assunse le sembianze attuali venendo completamente trasformato.

La famiglia Vercesi è l'attuale proprietaria e dal 1985 organizza nel mese di novembre vere e proprie feste per il vino novello che solo a partire da questo periodo dell'anno può essere gustato e che molti ritengono erroneamente inferiore agli altri. Proprio per questo motivo la famiglia Vercesi lo ha voluto promuovere e valorizzare. Con risultati molto soddisfacenti. L'appuntamento al Castellazzo infatti è uno dei più attesi dagli intenditori di vini delle ridenti colline oltrepadane e non solo.

E come dargli torto, si sa che è difficile resistere alle tentazioni. Il vino novello viene assaporato insieme a prelibati assaggi di prodotti tipici della zona: salumi, crostini con polenta e gorgonzola , la celebre focaccia coi ciccioli e molte altre squisitezze che servono ad esaltare il sapore della bevanda.

Una piccola degustazione o "aperitivo rinforzato" come ama definirlo Gianmaria Vercesi, il proprietario del Castellazzo, che non perde occasione per decantare le qualità di questa particolare varietà di vino. In una tanto suggestiva ed amena cornice è possibile, durante l'anno, fermarsi a mangiare prodotti tipici cucinati appositamente per gli ospiti. E' indispensabile però essere gruppi non inferiori alle otto persone.

 
 Informazioni 
 

Anna Clerico

Pavia, 15/11/2000 (26)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool