Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 19 luglio 2019 (277) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Festival di Musica Sacra
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Open Day al Vittadini
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 2086 del 12 luglio 2004 (2017) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La canzone napoletana a Barbianello
La canzone napoletana a Barbianello

Quando ero teen-ager (ahimè, tanto tempo fa) la Canzone Napoletana proprio non la potevo soffrire; ma era una giusta e comprensibile reazione dovuta all'età.

Con il passare del tempo ho capito che è l'unica forma di canzone autoctona che possediamo in Italia e che, se ne dica quel che si vuole, ha fatto il giro del mondo.

Esistono canzoni e melodie di straordinaria bellezza all'interno del repertorio Napoletano: I'te vurrìa vasà, Reginella, Dicitencello vuje, per non citare le ultra-classiche Torna a Surriento e O' sole mio.

Così, sabato 10 luglio, a Barbianello, sono andato a sentirmi lo spettacolo "Quando sponta la luna a Marechiaro...", inserito nel programma del Festival Ultrapadum.

E', questa, una rassegna particolare ed estesa lungo l'arco di tutta l'estate che, da anni, ci accompagna nella riscoperta di valli, vecchi borghi, castelli, cortili e piazze della nostra provincia.

A Barbianello, nel cortile di Palazzo Nocca, si sono esibiti Antonio DeLucia (tenore) e Susie Georgiadis (soprano) accompagnati al pianoforte da Angiolina Sensale.

La serata fresca ha contribuito a rendere ancora più piacevole un concerto affascinante ed emotivamente coinvolgente e la difficoltà di esecuzione di alcune canzoni (unita al fatto che il concerto non presentava alcun tipo di amplificazione) ha messo in bella evidenza le capacità tecniche e la bravura interpretativa dei cantanti.

Al secondo bis, il pubblico è stato coinvolto in un'esecuzione "corale" di O'Sole Mio... e tutto è finito in gloria.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 12/07/2004 (2086)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool