Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (981) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Il "Duchetto" di Pavia
» Libri al Fraccaro
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2018 del 16 giugno 2004 (4000) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pavia saluta il Solstizio
Particolare della locandina della festa

Quello del Solstizio d'Estate è un giorno da sempre considerato un po' "speciale".
Nell'antichità veniva ritenuto un momento di particolari congiunzioni astrali e magnetiche, così potenti da scatenare misteriose energie, motivo per cui, nei giorni attorno al 21 giugno, si concentrano credenze religiose e antiche usanze, dai riti magici dei Celti alle più recenti tradizioni contadine... Oggi, conoscendo il significato astronomico del sosltizio, alle antiche "leggende" si affiancano moderni festeggiamenti dedicati al primo giorno d'estate e al ricordo delle tradizioni ad esso legate.

Tra le iniziative organizzate in quest'ambito, l'Assessorato alla Cultura della Provincia di Pavia e l'Associazione Artistica Culturale "Ticinum", si sono fatti promotori della Festa Popolare intitolata "Pavia saluta il Solstizio d'Estate", 2^ edizione della manifestazione propone per sabato prossimo una serie di appuntamenti culturali, musica e spettacoli...

Al mattino (ore 10.30), la Sala dell'Annunciata ospiterà l'incontro-dibattito sul tema delle feste tradizionali, nel corso del quale verranno trattati:

  • "Le Feste del sole nell'antichità: dai Celti alle tradizioni popolari delle nostre terre" a cura del Gruppo Archeologico Milanese e dell'Associazione Celtegh Medhelan;
  • "9 anni di Festa del Solstizio d'Estate": "La Compagnïa dij Pastor", nella persona del presidente dell'associazione Giovanni Polli, parlerà della riscoperta di un'antica festa alla riproposta moderna di identità e tradizioni;
  • "Misteri e curiosità dalle tradizioni medioevali europee ai giorni nostri"- Il caso di "Reines Le Chateau" verrà trattato dal professor Giorgio Baietti, autore del libro omonimo.

Nel pomeriggio si entrerà nel vivo della festa, che si svolgerà all'aperto nel verde dei Giardini Malaspina.
Per le 15.00 è previsto un "Laboratorio artigianale con un Vasaio", un invito rivolto a grandi e piccini a cimentarsi, con tornio, argilla e un po' di fantasia, nell'arte della ceramica.
Si prosegue alle 17.30 con lo spettacolo originale di musica e letture sceniche Parol ëd Tera, Musica ëd Tera a cura di "Compagnïa dij Pastor", Terra Lepontina. Le musiche dal vivo della tradizione padano-alpina in versione acustica introducono poi al curioso gemellaggio con la "Festa dël solstizi d'Istra".

Ancora note musicale per chiudere la giornata... alle 21.30 avrà infatti inizio il "Concerto di musica folk e tradizionale" dei Ticinn Reel, che proporranno un mix di musiche della tradizione folk europea e composizioni personali - tra cui nuovi brani tratti dal loro ultimo album "Sorgenti" - per la riscoperta e lo sviluppo di un genere musicale legato alle tradizioni. Le "gighe" del comune patrimonio europeo, i "reel" irlandesi e scozzesi ed i bluegrass nordamericani, frammenti e spunti medievali di origine mittel-europe, musiche celtiche, ballate rurali e canzoni legate alle immagini dei cantastorie...

 
 Informazioni 
Dove: Sala dell'Annunciata e Giardini Malaspina di Piazza Petrarca - Pavia
Quando: sabato 19 giugno 2004, a partire dalle 10.30
Ingresso: libero
 

La Redazione

Pavia, 16/06/2004 (2018)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool