Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (965) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 1845 del 21 aprile 2004 (2044) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Femminile plurale visibile
Femminile plurale visibile

Film in rosa, donne e cinema... Questa sera si alza il sipario su Luci della città - "Femminile plurale visibile", rassegna cinematografica provinciale di film di qualità che rappresenta una presa d'atto del sempre maggiore rilievo che hanno assunto il ruolo della creatività, dell'interpretazione e delle tematiche al femminile nel panorama della cinematografia internazionale.

Alcuni di questi film prendono spunto da fatti di cronaca o da memorie personali legati alla condizione della donna nel tempo e nello spazio. Alcune storie vengono dalla periferia del mondo e in particolare da aree erroneamente considerate marginali in questa nostra epoca nella quale sembrano dover sempre avere un "privilegio visivo" solo le vicende vissute all'interno delle nazioni "forti" anche in campo cinematografico.

Le proposte più attraenti della rassegna vedono, accanto a titoli prodotti all'interno di cinematografie consolidate, la presenza di film provenienti dal Mediterraneo, dal Medio e dall'Estremo Oriente. In tal senso la Provincia di Pavia - organizzatrice della rassegna - conferma la sua linea di indirizzo volta a promuovere sia il cinema nella sua accezione classica sia il cinema come veicolo di culture differenti. Sono presenti inoltre nel contesto della proposta pavese e nel contesto della proposta vogherese opere prime e opere vincitrici di prestigiosi premi internazionali.

Dal punto di vista delle tematiche affrontate emergono storie che raccontano di solitudini esistenziali e di rapporti familiari difficili. Una considerazione a parte meritano quei soggetti che hanno come protagoniste figure femminili in età giovanissima o che sono stati realizzati da registe e/o sceneggiatrici all'inizio della loro carriera (Satin rouge di Raja Amari, Thirteen di Catherine Hardwick e Nikki Reed, Bord de mer di Julie Lopes Curval).

Se da un lato, poi, emerge la sensibilità di un autore al maschile come Claude Chabrol, finissimo narratore di travolgenti figure femminili, d'altro canto le rassegne presentano opere alle quali prestano il loro volto attrici ormai famose (Sandrine Bonnaire, Glenn Close, Charlotte Gainsbourg), nelle quali si confermano i talenti di Giovanna Mezzogiorno e di Scarlett Johansson e si fanno strada i volti nuovi di Moon So-ri e Marina Golbahari. Interprete quest'ultima dell'atteso Osama, primo film realizzato in Afghanistan dopo la fine della terribile oppressione talebana, film che, sia detto per i meno accorti, nulla ha a che vedere con il noto capofila del terrorismo internazionale.

Trova il dovuto rilievo anche la presenza di Samira Makhmalbaf, con il suo Alle cinque della sera (Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes), un'autrice che dalla sottolineatura di una specifica identità culturale sa trarre argomenti validi per una riflessione scevra di pregiudizi sull'importanza del contributo culturale al femminile oggi.

 
 Informazioni 
Il calendario delle proiezioni

Vedi i film in programmazione a Pavia

Vedi i film in programmazione a Voghera

Biglietto d'ingresso: 4,00 €

Per informazioni:
Provincia di Pavia, U.O.C. Beni e Attività Culturali
Tel.: 0382/597425
 
 
Pavia, 21/04/2004 (1845)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool