Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 24 ottobre 2019 (258) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Gioca d'anticipo!
» Scienziati in prova
» Lavanda e farfalle...
» Filippo Solibello, Stop plastica a mare
» Alla Ricerca della Carta Perduta
» Caccia al tesoro in Gipsoteca
» Pint of Science
» Pavia Plastic Free... liberiamo la città dalla plastica
» Festival della Filantropia
» CineMamme: al cinema con il bebè
» #quandocaddelatorrecivica
» M'illumino di meno"-Edizione 2019
» Laboratorio di calligrafia
» Natale al Broletto
» Vallone Social Crew
» Scienziati in Prova
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Settimana del giovane naturalista
» Scienziati in Prova - L'impatto della Scienza sullo Società
» Visite al Museo della Bonifica

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 1755 del 18 marzo 2004 (1894) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Vedere la Scienza
Il logo dell'iniziativa

Per la XIV Settimana della Cultura scientifica, a Pavia la Scienza si "trasferisce" al cinema.

La Settimana della Cultura scientifica e tecnologica, rappresenta senz'altro una delle più significative occasioni con cui il MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) promuove ogni anno in tutta la nostra penisola una serie di iniziative che hanno per oggetto la sensibilizzazione del pubblico al complesso e variegato mondo della scienza e della tecnica. E anche quest'anno il Gruppo di Storia della Scienza del Dipartimento di Fisica "A. Volta" dell'Ateneo pavese aderisce all'iniziativa, organizzando una rassegna cinematografica sulla conoscenza scientifica.

L'iniziativa è parte integrante del progetto nazionale Vedere la Scienza, ideato in collaborazione con diverse altre sedi, anch'esse promotrici di analoghe rassegne, con l'obiettivo di rendere accessibili, attraverso interessanti film e documentari, agli studenti universitari e delle scuole medie superiori, ma anche al pubblico in generale che magari non ha una formazione tecnico-scientifica, tutta una serie di problematiche inerenti la fisica, la matematica, la biologia, la climatologia, l'astronomia e la storia della scienza.

Saranno affrontati nodi fondamentali come la concezione dello spazio e del tempo secondo la teoria della relatività di Einstein, ma anche questioni più vicine agli sviluppi ultimi della ricerca in fisica, come le teorie dei campi e delle stringhe.
Nel campo della matematica, si farà vedere come questa disciplina, considerata generalmente astrusa e inaccessibile, sia invece in grado di offrire interessanti intrecci con l'arte, e sia essa stessa fonte di continua ricerca e riflessione, nonché di inquietanti rompicapo, come nel caso del cosiddetto ultimo teorema di Fermat che ha tenuto i matematici sotto scacco per più di tre secoli. Non mancheranno inoltre considerazioni sui mutamenti climatici, l'esplorazione del pianeta Marte e la ricerca sulle cellule staminali, con tutte le ricadute di ordine etico e politico che tali ricerche hanno nella nostra vita di tutti i giorni.

Vedere la Scienza si avvale di diversi generi cinematografici, non solo quindi i classici documentari con interviste a protagonisti della ricerca avanzata che spiegano le teorie di frontiera, ma anche pregevoli film realizzati da importanti cineasti che si sono cimentati con questioni di natura scientifica.

È questo il caso del Cartesius e del Blaise Pascal di Rossellini, o del Galileo della Cavani o del Giordano Bruno di Montaldo, di Non ho tempo di Giannarelli, benché non meno significativi e straordinari siano i profili dedicati a Darwin e Pasteur, in cui attraverso la storia di personaggi cruciali della storia della scienza e della cultura in generale, il pubblico può rendersi conto e riflettere sui complessi legami che la scienza intreccia con il contesto storico-politico e religioso nelle diverse epoche storiche.

Molte di queste opere, realizzate da maestri dell'arte cinematografica mondiale, si configurano per altro ormai come delle vere e proprie rarità da cineteca... un'occasione da non perdere insomma anche per appassionati cinefili!

Dopo le proiezione del mattino dei vari documentari, dedicati principalmente alle scolaresche, si aprirà un momento di confronto con alunni e insegnanti, in cui esperti dell'Ateneo pavese, impegnati in ricerche di frontiera nei rispettivi settori, interverranno con commenti e delucidazioni relativi all'argomento affrontato.

 
 Informazioni 
Dove: sale cinematografiche "Corallo"e "Ritz" di Pavia
Quando: dal 22 (inaugurazione alle 9.30) al 27 marzo 2004
Proiezioni alle ore 10.00, 17.00 e 21.00
Ingresso: gratuito

Programmazione: vedi il calendario completo dei film

Per prenotazioni:
Tel.: 0382 507687
 
 
Pavia, 18/03/2004 (1755)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool