Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 20 luglio 2019 (306) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Open Day al Vittadini
» Festival di Musica Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1735 del 12 marzo 2004 (2041) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I S.A.D.
I S.A.D.

Era già da un po' di tempo che mi ripromettevo di andare ad ascoltare dal vivo questo gruppo di cui, qualche mese fa, avevo pubblicato la scheda basandomi solo sui Demo che mi avevano inviato.
Beh, vi dico subito che quei Demo non rendevano loro giustizia. Sono molto meglio sul palco!

Così, Giovedì 11 Marzo, sono andato a Spaziomusica a sentire i S.A.D. suonare in concerto.
Bravi, divertenti, spiritosi, spigliati e con una buona grinta (a volte anche troppa, più avanti spiegherò il perché).
Non certo la solita cover-band di routine ma, al contrario, degli ironici arrangiatori di brani tra i più disparati (e la varietà di repertorio gioca decisamente a loro favore): dalle sigle dei cartoni animati ai brani degli anni '80, riarrangiati e stravolti (Maniac diventa, in italiano, Tenia -e potete immaginare con che testo!). Dalle canzoni di Gino Paoli a quelle di Mina, dai Beatles (mischiati con Paul Simon e Cat Stevens) ai Queen, tutto in chiave rock tiratissimo. Ci si diverte e il tempo passa senza che uno se ne accorga.

Batterista (Paolo Maggi) roccioso, bassista (Lorenzo Buratti) monolitico ed essenziale (con qualche concessione a ''slappate'' e scale), solisti (Riccardo ''Riccio'' Diegoli - Chitarra - e Simone Merlini - Tastiera) virtuosi ma capaci di stare al loro posto quando serve, per fondersi in riff e ''stacchi'' preparati.

Lei, Irene Scova (la cantante), oltre a possedere una voce decisamente interessante, ha una spiccata personalità ''da palco'' ed un'innata propensione allo spettacolo.
Canta, scherza, ride, salta, fa le smorfie (ogni tanto assomiglia -in bello- alla Littizzetto); peccato però che debba sforzarsi oltre ogni limite per farsi sentire.
Ecco, qui mi ricollego a quello che dicevo all'inizio dell'articolo: troppa grinta. L'eccesso di impeto del gruppo li porta ad usare volumi da stadio che finiscono con il mortificare sia le doti della cantante che il buon lavoro che i singoli musicisti stanno facendo.

Ragazzi, ve lo dico così, in tono molto paternalistico: non è il volume che crea il Sound di un gruppo (anzi, lo appiattisce). Siete bravi: imparate a dosare i volumi e i ''colori''...e il gioco è fatto!

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 12/03/2004 (1735)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool