Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 14 novembre 2019 (200) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Duo violino e violoncello
» Un letto da favola
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» La Giornata Mondiale del Diabete
» Cartastorie
» Festival del Sorriso
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Essenzialità dell'inessenziale
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» Cori per il Togo
» Harold
» Un oceano di silenzio
» Al Borromeo il ricordo del teologo Karl Barth
» La grande bellezza dei libri
» Pinocchio&Co - Festival dei Classici per ragazzi
» Ibridazioni sul mito di Frankenstein

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Un letto da favola
» Incontro con il Cinema d'Autore
» Anne Frank - Vite parallele
» Cartastorie
» Festival del Sorriso
» Harold
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» Ibridazioni sul mito di Frankenstein
» Ponta chi un’altra cadrega
» Home: la zona d’ombra
» Musica e archeologia
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» EX|ART Film Festival
» Camminare
» Cafè Sensoriàl
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15776 del 6 novembre 2019 (54) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I futuristi alla Guerra
I futuristi alla Guerra

Una lettura scenica dei diari, le lettere, le poesie e i racconti dal fronte della Prima Guerra Mondiale con Francesco Colucci, Daniela Frigione, Anna Montanari, Beppe Soggetti.

Un percorso attraverso il primo conflitto mondiale che vuole esprimere un messaggio molto preciso: più l'uomo si trova a dover reagire al dolore e alla morte che si presenta violentemente sul suo cammino, più si sprigiona in lui un prepotente desiderio di vita. Energia e forza vitale le parole d'ordine dei futuristi che, all'alba dell'era moderna, erano visionari e già proiettati verso un mondo nuovo.

E se ne accorse il futurista Angelo Rognoni che fu catturato sul Carso e condotto con un treno –carro bestiame in un campo di prigionia. Dall'altra parte, in parallelo, c'era la vita di trincea fatta di gerarchie, pasti razionati, sporcizia.
Ecco dunque due situazioni estreme: da una parte la violenza degli attacchi di battaglia, la carneficina, le fucilazioni e dall'altra la vita da prigioniero solo apparentemente tranquilla, condotta tra passatempi surreali come la seduta spiritica e il teatro. Per tutti un desiderio unico: quello di tornare alla vita degli affetti familiari.

A seguire un aperitivo alla moda della Belle Epoque a cura di Carlo Aguzzi. 

 

 
 Informazioni 
Dove: Canneto Pavese - Casa della Cultura
Indirizzo: via Roma 15
Quando: domenica 10 novembre 2019
Orario: 17.30
 
 
Pavia, 06/11/2019 (15776)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool