Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 novembre 2019 (286) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» A tu per tu con l’antico Egitto
» Loggetta Sforzesca
» Kosmos - nuovo polo museale dell'Università di Pavia
» A tu per tu con Atleti e Veneri
» 117 Visite Guidate al Museo della Certosa di Pavia
» Dai fondi oro ai leonardeschi
» Andiamo in cripta
» Serate d'estate in Castello
» "Gli Archeologi: De Chirico e la riscoperta dell'Antico"
» I giorni di Ugo Foscolo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15490 del 11 febbraio 2019 (366) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sulle tracce di Bernardino a Pavia
Sulle tracce di Bernardino a Pavia

La sezione pavese del Touring Club Italiano organizza un nuovo interessante appuntamento dedicato a Bernardino Lanzani da San Colombano, allievo del Bergognone, che operò tra la fine del Quattrocento ed i primi decenni del Cinquecento.

L'evento, proposto dalla Dott.ssa Alice Flauto, si apre nel pomeriggio presso la chiesa di San Teodoro, dove verrà illustrato lo stupendo affresco "a volo d'uccello" della Pavia cinquecentesca. Originariamente furono realizzati due affreschi della città, attualmente collocati nella controfacciata di sinistra e sulla parete della prima campata sinistra, dietro il battistero, raffiguranti l'antica ed interessantissima veduta di Pavia (1522) e la versione definitiva, staccata dalla parete nel 1956, che costituisce uno straordinario ritratto della città dell'inizio Cinquecento: vista dall' alto.

Si prosegue quindi verso Santa Maria del Carmine, dove verrà analizzata un'altra insigne opera del Lanzani, la grande pala a tempera su tavola, disposta nel transetto sinistro di fronte all'altare dell'Immacolata, raffigurante la Madonna col divin Bambino, databile agli inizi del XVI sec. (ca. 1515).

Il percorso, che si snoda sullo sfondo di due splendide chiese caratterizzanti due importanti periodi storici, il romanico lombardo del XII secolo ed il gotico lombardo del XIV secolo, ci permette una prima riscoperta di un pittore lombardo che tanto illustrò la nostra città. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Ritrovo davanti al sagrato di San Teodoro
Quando: domenica 24 febbraio 2019
Orario: 15.00
 
 
Pavia, 11/02/2019 (15490)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool