Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 16 settembre 2019 (294) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Stayin' alive LVGP sings 70s
» Musica e archeologia
» MathsJam
» EX|ART Film Festival
» Cafè Sensoriàl
» Camminare
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Omaggio a Offenbach e Lirica del cuore
» 7 wonders di Davide Bussoleni.
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Festival di Gypsy
» Birrifici in Borgo
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» Festival delle Farfalle
» Il romanzo di Baslot
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Musica e archeologia
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» EX|ART Film Festival
» Camminare
» Cafè Sensoriàl
» 7 wonders di Davide Bussoleni.
» Un anno al Fraschini
» Lo sguardo Oltre
» Risate Solidali
» "Com' è profondo il mare"
» Ti si moj zivot - Tu sei la mia vita
» Le cose in comune
» Piccolo canto di Resurrezione
» Radiostrambodramma
» C'era una volta... A la nosa manera
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15483 del 5 febbraio 2019 (277) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
Professore, non faccia poesia!

Il Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria ospita lo spettacolo teatrale "Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola.

L'idea nasce da Gipo Anfosso, professore nella scuola media, che scrive dei racconti per narrare la vita tra preadolescenti, genitori, colleghi, personale della scuola e ministri. Francesco Mastrandrea propone di portarli in pubblico e nasce così questa collaborazione e questo spettacolo che vede protagonisti Gipo, Francesco e Matteo Callegari con la sua chitarra.

L'ossatura è data da letture dei racconti, brevi spezzoni video, incursioni teatrali di Francesco, brani strumentali di Matteo. La recita di un molto verosimile consiglio di classe è affidata invece a cinque maturandi del Copernico, ex alunni di Gipo e pronti a gettarsi in questa avventura. Nello spettacolo si alternano il registro comico con gli aspetti tragici e le tante emozioni che smuove la vita quotidiana all'interno di una scuola.
La cifra che contraddistingue lo spettacolo è la sincerità, la mancanza di indulgenza per chicchessia (docenti in primis, ma anche famiglie, colleghi, superiori). Una sincerità che è rivestita di passione, di tenerezza, di empatia, talvolta di impotenza di fronte a ciò che potrebbe essere e non è.

Lo spettacolo può essere uno strumento che consente a tutti quelli che sono coinvolti di conoscere e di riconoscersi. Per i ragazzi è un modo non convenzionale di avvicinarsi al mondo dei loro insegnanti e di osservarli con uno sguardo nuovo. Le famiglie vedono evidenziate le loro fragilità, ma anche la cura, la premura, l'attenzione con cui queste fragilità vengono trattate. Forse non piacerà a tutti gli insegnanti, che possono essere il meglio e il peggio della scuola, ma non ci possono essere sconti per chi non fa questo lavoro con passione.

L'incontro è organizzato da Biblioteca Universitaria e Leggere.pavia.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia
Indirizzo: Corso Strada nuova 65
Quando: mercoledì 6 febbraio 2019
Orario: 17.00
 
 
Pavia, 05/02/2019 (15483)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool