Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 19 marzo 2019 (307) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Visita alla chiesa di San Francesco
» Visita guidata al Cimitero monumentale
» Violetta e le altre...
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Visita al Museo di Archeologia
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Mercatino di Natale e visita guidata del centro storico Bagnaria
» Visite in festa - Verso Santa Maria delle Grazie
» Sabato al museo
» Uno:Uno. A tu per tu con Maria Cozzi
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Quella scuola che è il nostro orgoglio

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Giornate FAI di Primavera
» Visita alla chiesa di San Francesco
» Visita guidata al Cimitero monumentale
» Violetta e le altre...
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Visita al Museo di Archeologia
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Storie e ricordi di Grandi Guerre
» Natale al Broletto
» A tu per tu con l'opera Kids
» Inaugurazione APP museale
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15440 del 14 dicembre 2018 (269) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
 Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'

Apre presso i Musei Civici una nuova sezione espositiva dedicata a illustrare il pensiero collezionistico di colui che fu il fondatore del patrimonio artistico pavese: il marchese Luigi Malaspina di Sannazzaro (1754-1835).

La 'Sala del collezionista' intende offrire uno spaccato di quello che è l'aspetto più originale e meno noto dell'illuminato programma collezionistico del nobile pavese, che comprendeva non soltanto dipinti, già noti al pubblico perché esposti nella Pinacoteca antica dei musei, ma anche opere di diverse tecniche artistiche che, per ragioni di conservazione, giacciono custodite nei depositi e quindi sono generalmente sottratti al pubblico godimento.

Tra queste, la raccolta di incisioni è forse il nucleo più cospicuo e originale. Il nuovo spazio permetterà dunque di apprezzare la struttura della collezione del Malaspina e sarà dedicato alla rotazione delle opere grafiche e alle varie tipologie di oggetti che il marchese riteneva 'accessori' utili alla comprensione dello sviluppo della storia dell'incisione dalle origini alla metà del Settecento. 

 
 Informazioni 
Dove: Parona - Musei Civici del Castello Visconteo
Indirizzo: Viale XI febbraio, 35
Quando: da giovedì 20 dicembre 2018 a martedì 31 dicembre 2019
Note:  Inaugurazione giovedè 20 dicembre, ore 16.45

 
 
Pavia, 14/12/2018 (15440)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool