Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 16 gennaio 2019 (331) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza
» Incontri d’Arte: Sergio Alberti
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» All you need is rock
» "Batticuore", la mostra di Antonio Pronostico
» Elliott Erwitt. Icons
» Maugeri In Arte. Mostra di Vittorio Valente
» Il colore del silenzio
» We are here - Caroline Gavazzi
» Roberto Kusterle: Cronache da un altro mondo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Laboratorio di calligrafia
» Inciampare per Ricordare
» Corso di Fotografia Digitale
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» 515 storie con Fabrizio De André
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» Booktrailer Contest
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Conversazione pavese con Jole Garuti
» «e così spero di te»
» Dialoghi sulle mummie
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» All'origine delle guide turistiche
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15436 del 12 dicembre 2018 (124) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni

La Mostra nasce a seguito del successo dell'esposizione "Da NInive a Mosul" e per l'interesse suscitato dalla tematica di Babele e della sua celebre Torre.

La Biblioteca custodisce una collezione di Bibbie di varie epoche, di cui molte illustrate, selezionate per le loro immagini: dall'incunabulo del 1493 Liber Chronicarum, attraverso gli straordinari volumi della Bibbia appartenuta alla Certosa di Pavia (1569-72) con i testi in latino, greco ebraico e caldaico. E, a proposito delle lingue, un piccolo spazio è stato riservato ad Ambrogio Teseo degli Albonesi che, nella prima metà del Cinquecento, tra le mura del Monastero di San Pietro in Ciel d'Oro, si occupava di linguistica. Chiudono la rassegna le Bibbie illustrate da Gustave Dorè (1883-85) e Salvator Dalì (1967)

A fianco delle pagine antiche sono esposti dipinti e disegni di Alberto Andreis, che ha ispirato molte delle sue opere proprio a Babele. Alberto Andreis (Brescia 1959), pittore, scenogragfo, decoratore e fotografo, è considerato da alcuni critici "degno continuatore della ricerca metafisica" dechirichiana. La sua pittura, tecnicamente ricca e molto curata, è evocativa dello "spazio delle varianti", ove tutto è possibile contemporaneamente. Il tema della Torre di Babele, talora contaminato da quello del labirinto, ricorre da tempo nella sua ricerca di un senso dell'esistenza.
Scenografo internazionale, decoratore, fotografo curioso e straniante, esplora con passione ogni percorso artistico praticato. In

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Salone Teresiano Biblioteca Universitaria di Pavia Strada Nuova
Indirizzo: Corso Strada nuova 65
Quando: da venerdì 14 dicembre 2018 a sabato 9 febbraio 2019
Orario: Dal lunedì al venerdì 8.30-18,30 Sabato 8.30-13.30 Dal 24 dicembre al 5 gennaio la Biblioteca sarà aperta dalle 8.30 alle 13.30
Note: Inaugurazione della mostra di Alberto Andreis Venerdì 14 dicembre ore 17.00

 
 
Pavia, 12/12/2018 (15436)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool