Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 febbraio 2019 (604) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» "I fuori sede"
» Premiazione Amici delle Mummie
» Io, Emanuela ricordi di un viaggio senza ritorno
» Sotto i girasoli
» Gruppo di lettura allo Spazio Q
» Scarpette rosse
» BuioBù
» 2 passi … tra rogge, boschi e peschiere
» Incontro in Biblioteca con la scrittrice
» Venerdì di sQrittura
» Andiamo(Storie di viaggi)
» Bob Marley's Celebration
» Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
» Io e il mostro
» RAP. Potere alle parole
» Balestre Svizzere
» Terry Pratchett: oltre la risata
» La banalità del male - Paola Bigatto
» Il fascimo antisemita e le Università. Il caso di Pavia
» Quartetto di Fiesole e Andrea Lucchesini in concerto al Borromeo

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» "I fuori sede"
» Sotto i girasoli
» BuioBù
» Scarpette rosse
» ‘Cinema d’autore’
» Andiamo(Storie di viaggi)
» Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
» Balestre Svizzere
» La banalità del male - Paola Bigatto
» Yossl e Peter, l’invidia di Caino
» MIMOries
» I Fratelli Lehman
» Pinocchio, Le Avventure di un sognatore
» Il Gabbiano
» Giacomina e i fagioli magici
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15352 del 8 ottobre 2018 (270) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il mantello di Don Giovanni
Il mantello di Don Giovanni

Don Giovanni: un uomo dalla vita pazza e dalla morte coraggiosa. Un uomo che amava troppo le donne per volerne una sola. Don Giovanni e il suo servo fedele – Leporello – sono i protagonisti di una storia che viene da un tempo lontano e scuro, quando la gente raccontava a voce e la morte era più vicina, appena a un soffio dalla vita, quella vita a cui Don Giovanni si aggrappa più di chiunque altro.

Forse Don Giovanni è stato un uomo in carne e ossa e la sua vicenda è girata di bocca in bocca e si è trasformata come in un telefono senza fili, diventando brillante e a tratti perfino comica.  La figura che ne emerge è quella di un simpatico, svergognatissimo seduttore di donne, accompagnato da un fido scudiero che lo ammira, lo teme e lo condanna. Nel loro peregrinare incontrano donne innamorate, donne offese, padri vendicativi  e futuri mariti troppo tranquilli, fino all'ultimo fatale incontro col Destino.

Il Gruppo Parole a Manovella, diretto dal suo regista Marco Aluzzi, torna a esplorare e riscrivere classici della mitologia e della letteratura con la consueta capacità di mischiare musica, teatro e narrativa in uno spettacolo dal tono scherzoso e sospeso nel tempo e nello spazio.
A dare un volto ai personaggi del mito di Don Giovanni saranno gli attori Riccardo Bernardinelli, Max Di Landro, Tatiana Clerici e Antonello Ferrari, mentre la corposa sezione musicale è composta ed eseguita dal chitarrista Valentino Tamponi. Gli elementi scenografici sono curati da Paolo Bove.  

 
 Informazioni 
Dove: Mortara - Sala Rotonda della Biblioteca di Mortara
Indirizzo: corso Vittorio Veneto 17
Quando: venerdì 12 ottobre 2018
Note:  ingresso libero

 
 
Pavia, 08/10/2018 (15352)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool