Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 21 novembre 2019 (364) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Concerto di Natale - Merry Christmas in Jazz & Gospel
» Up-to-Penice omaggia De Andrè
» Pavia Art Talent: una fiera per l'arte accessibile
» Incontro con Giorgio Scianna
» Duo violino e violoncello
» Custodire la memoria. Incontro con Giovanni Paparcuri
» Un letto da favola
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» La Giornata Mondiale del Diabete
» Cartastorie
» I futuristi alla Guerra
» Festival del Sorriso
» Libri al Fraccaro: Street philosophy Saggezza quotidiana
» Francesco Melzi e i codici di Leonardo
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Essenzialità dell'inessenziale
» Harold
» Cori per il Togo
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» La grande bellezza dei libri

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Un letto da favola
» Incontro con il Cinema d'Autore
» Anne Frank - Vite parallele
» Cartastorie
» I futuristi alla Guerra
» Festival del Sorriso
» Harold
» Carta Bianca a Moni Ovadia
» Ibridazioni sul mito di Frankenstein
» Ponta chi un’altra cadrega
» Home: la zona d’ombra
» Musica e archeologia
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» EX|ART Film Festival
» Cafè Sensoriàl
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15352 del 8 ottobre 2018 (513) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il mantello di Don Giovanni
Il mantello di Don Giovanni

Don Giovanni: un uomo dalla vita pazza e dalla morte coraggiosa. Un uomo che amava troppo le donne per volerne una sola. Don Giovanni e il suo servo fedele – Leporello – sono i protagonisti di una storia che viene da un tempo lontano e scuro, quando la gente raccontava a voce e la morte era più vicina, appena a un soffio dalla vita, quella vita a cui Don Giovanni si aggrappa più di chiunque altro.

Forse Don Giovanni è stato un uomo in carne e ossa e la sua vicenda è girata di bocca in bocca e si è trasformata come in un telefono senza fili, diventando brillante e a tratti perfino comica.  La figura che ne emerge è quella di un simpatico, svergognatissimo seduttore di donne, accompagnato da un fido scudiero che lo ammira, lo teme e lo condanna. Nel loro peregrinare incontrano donne innamorate, donne offese, padri vendicativi  e futuri mariti troppo tranquilli, fino all'ultimo fatale incontro col Destino.

Il Gruppo Parole a Manovella, diretto dal suo regista Marco Aluzzi, torna a esplorare e riscrivere classici della mitologia e della letteratura con la consueta capacità di mischiare musica, teatro e narrativa in uno spettacolo dal tono scherzoso e sospeso nel tempo e nello spazio.
A dare un volto ai personaggi del mito di Don Giovanni saranno gli attori Riccardo Bernardinelli, Max Di Landro, Tatiana Clerici e Antonello Ferrari, mentre la corposa sezione musicale è composta ed eseguita dal chitarrista Valentino Tamponi. Gli elementi scenografici sono curati da Paolo Bove.  

 
 Informazioni 
Dove: Mortara - Sala Rotonda della Biblioteca di Mortara
Indirizzo: corso Vittorio Veneto 17
Quando: venerdì 12 ottobre 2018
Note:  ingresso libero

 
 
Pavia, 08/10/2018 (15352)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool