Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 19 dicembre 2018 (389) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Al cinema insieme
» 5^ Scarpadoro di Babbo Natale
» A tu per tu con l'opera Kids
» Dolci Storie
» Inaugurazione APP museale
» I Canti di Natale: piccola lezione con interventi musicali
» Conversazione pavese con Jole Garuti
» Natale dai Mondi
» «e così spero di te»
» Dialoghi sulle mummie
» A tutto museo
» Cities for Life 2018 - Città per la Vita, Città Contro la Pena di Morte
» Genesis a Pavia: io c'ero
» In forma...con pochi accorgimenti
» Torre d’Isola in festa…aspettando il Natale
» Piccolo Principe
» Dai salotti ai macelli
» Lezione-concerto sul rock
» Festival del Sorriso
» Spirito di Copenaghen

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Booktrailer Contest
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Conversazione pavese con Jole Garuti
» «e così spero di te»
» Dialoghi sulle mummie
» All'origine delle guide turistiche
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» A tutto museo
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Genesis a Pavia: io c'ero
» Conversazione Pavese
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15347 del 2 ottobre 2018 (237) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ma com'eri vestita?
Ma com'eri vestita?

What Were You Wearing? è un progetto ideato da Jen Brockman, direttore del Centro per la prevenzione e formazione sessuale del Kansas e da Mary A. Wyandt-Hiebert responsabile del Centro di educazione contro gli stupri dell'Università dell'Arkansas per raccontare la violenza sulle donne attraverso l'allestimento artistico dei vestiti e dei ricordi delle vittime, con lo scopo di scardinare gli stereotipi nascosti dietro la domanda che troppo frequentemente viene posta a chi subisce molestie o violenze sessuali: "Ma com'eri vestita?"

L'Associazione Libere Sinergie ha curato, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, un'edizione italiana della mostra, che arriva a Pavia su iniziativa del Comitato Unico di Garanzia dell'Università degli Studi di Pavia e dell'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune Pavia, in collaborazione con la Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia e la compagnia teatrale Tra il Dito e la Luna, con il supporto dell'Associazione Soroptimist International d'Italia-Club Pavia e il Laboratorio di sartoria creativa e artigianale Lavgon.

L'esposizione si terrà presso l'Università di Pavia dal 5 al 7 ottobre 2018  per poi spostarsi presso la Sala Sapere del Comune all'interno di Palazzo Broletto dal 7 al 14 ottobre 2018.

A completare l'evento la presentazione del libro "In dialogo. Riflessioni a quattro mani sulla violenza" di Nadia Muscialini e Mario De Maglie e la performance teatrale "Il gigante di sangue", tratta dal romanzo "2666" di R. Bolano e messa in scena dalla compagnia "Tra il dito e la luna".

Una settimana ricca di performance, riflessioni e installazioni artistiche per sfatare falsi miti e pregiudizi. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Università di Pavia e Palazzo del Broletto
Quando: da venerdì 5 ottobre 2018 a domenica 14 ottobre 2018
Note: inaugurazione venerdì 5 ottobre, ore 11.30, aula Foscolo

 
 
Pavia, 02/10/2018 (15347)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool