Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 15 novembre 2018 (516) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Spirito di Copenaghen
» La terra di sotto. Il business dei rifiuti
» Carta... canta! L'immagine del rock tra fotografia e archivi
» 150 anni morte Gioacchino Rossini - Petite Messe Solennelle in Carmine
» Si sta come d’autunno
» AgriCultures
» Quello che i semi non dicono
» I disegni alla cieca di Tiziano Pantano
» I mille sapori di una passeggiata con l'autore
» Una fame mostruosa
» Sfalloween
» Il rischio di educare
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Sul Fiume Azzurro con i nostri amici a 4 zampe
» Mistero Buffo
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Il mantello di Don Giovanni
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Il buon cibo parla sano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Carta... canta! L'immagine del rock tra fotografia e archivi
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Si sta come d’autunno
» AgriCultures
» I disegni alla cieca di Tiziano Pantano
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza
» Incontri d’Arte: Sergio Alberti
» Il rischio di educare
» Tra il vento e la neve Storie di prigionieri italiani nella Grande Guerra Pavia
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15252 del 21 giugno 2018 (275) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Incontri d’Arte: Stefano Zacconi
Incontri d’Arte: Stefano Zacconi

Stefano Zacconi interviene al Museo di Archeologia dell’Università di Pavia con due opere ispirate ai gessi didattici del museo, la Venere di Milo e Sofocle.
Le celebri copie sono tradotte in fotografie elaborate al computer e poi stampate su tela. Zacconi ha poi impacchettato le trasposizioni su tela con una plastica commerciale, sottolineata dal classico scotch con la scritta “Fragile”.

Ironia e gioco sono alla base del suo intervento che intende sottolineare come la produzione artistica seriale dei giorni nostri sia paragonabile a qualunque prodotto commerciale, in confezione da Supermercato. Così la serialità dell’arte antica, la ripetizione dei modelli entra in dialogo con la serialità dell’arte contemporanea: Zacconi propone un modo di intervento che inevitabilmente “cita” il concetto tipico delle neo-avanguadie di opera d’arte come “prodotto”

Nato a Pavia nel 1974 Stefano Zacconi frequenta il Liceo Artistico cittadino dove si avvicina al mondo della scultura. Approfondisce la sua ricerca con i proff. Giancarlo Marchese, Tommaso Trini e Paolo Baratella, laureandosi in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano . Ha esposto in diverse mostre nazionali tra cui: Minerva d’Artista assieme a Marco Lodola, Lucio Del Pezzo e Oliviero Toscani; Milano Scultura 2015.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Museo di Archeologia dell’Università di Pavia
Quando: da sabato 23 giugno 2018 a venerdì 20 luglio 2018
 
 
Pavia, 21/06/2018 (15252)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool