Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 18 novembre 2018 (653) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» L'ultimo canto
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» Il Duomo e le tre Piazze
» Lo sguardo di Maria
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Apertura musei per le GEP
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Storie d’acqua dolce
» Sabato al museo
» Uno:Uno con Bartolomeo Colleoni
» A tutto Rinascimento
» Da Pavia a Stoccolma, andata e ritorno
» A tu per tu con il modellino del Duomo di Pavia
» Napoleone a Pavia
» Sezione Romanica, sotto la lente...
» C'era una Volta

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» I mille sapori di una passeggiata con l'autore
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Apertura musei per le GEP
» Mercatino del Ri-Uso
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Festa del Ticino
» Storie d’acqua dolce
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15208 del 17 maggio 2018 (663) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Lomello: un gioiello medievale
Lomello: un gioiello medievale

Un nuovo interessante appuntamento organizzato dai Volontari del Touring Club Italiano di Pavia, con la collaborazione delle guide della Pro Loco di Lomello

Questo comune, situato nella Lomellina centrale alla destra dell'Agogna, fu un importante centro romano (l'antica Laumellum), preceduto forse da un insediamento preromano, fondato da popolazioni Liguri. Esso costituì un luogo di sosta (mansio) lungo la strada che collegava Piacenza e Pavia a Torino ed ai passi alpini delle Alpi Cozie: è infatti nominato in parecchi itineraria romani, indicanti la distanza di 22 miglia da Pavia.

La giornata si apre nella mattina con la visita al Castello Crivelli, del XV secolo, che conserva affreschi cinquecenteschi di pregevole fattura e due mosaici di epoca romana ritrovati, con numerosi altri reperti archeologici, nel sottosuolo del paese (inizio ore 11, durata ca. 90 min.) Dopo il pranzo libero, la visita guidata prosegue nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, nell'insigne complesso religioso formato dalla Basilica di Santa Maria Maggiore, notevole esempio dello stile romanico lombardo (XI secolo) e dal Battistero di San Giovanni ad Fontes (VIII secolo), antichissimo edificio longobardo di forma ottagonale, comprendente i resti del fonte battesimale originale.
Un'interessante curiosità: nella tradizione popolare lomellina la basilica è chiamata anche la "chiesa del diavolo", poiché secondo una leggenda l'edificio fu distrutto dal Maligno e da lui stesso riedificato in una sola notte di lavoro febbrile, ma lasciato incompleto a causa del sorgere del sole. Da qui il motivo per cui oggi si vede la facciata parzialmente crollata e le prime due campate senza il tetto.

La visita prosegue al Museo degli Stucchi e si conclude nella pregevole chiesa romanica di San Michele (XII secolo), con tiburio ottagonale.

 
 Informazioni 
Dove: Lomello - Castello Crivelli
Indirizzo: Piazza Castello
Quando: domenica 27 maggio 2018
Orario: 10.45
Note: L'escursione si conclude alle ore 17 con una merenda organizzata presso la chiesa di San Rocco.
Informazioni:Touring Club Italiano – Club di Territorio di Pavia : Tel. 340 2289296 

 
 
Pavia, 17/05/2018 (15208)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool