Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 22 maggio 2019 (415) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» Giochi d'acqua... dolce o salata?
» Risate Solidali
» Giornata del Naso Rosso
» L'Aquila, 6 aprile 2009: una svolta nella comprensione e percezione dei terremoti italiani
» Presentazione inutile
» Open Day al Vittadini
» Maria Corti: una vita per la parola. Un viaggio editoriale
» "Com' è profondo il mare"
» SEMI
» Ti si moj zivot - Tu sei la mia vita
» A tu per tu con Federico Zandomeneghi
» Scuola per cuccioli e le loro famiglie
» Le cose in comune
» Pavia Barocca
» Flower Salad, una mostra di Alice Romano
» Contrahecha a la de El Milanés
» Vivere con gli animali
» Piccolo canto di Resurrezione
» IngannaMente...

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Un capolavoro ritrovato
» Open Day al Vittadini
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Pavia Barocca
» Vittadini Jazz Festival 2019
» Contrahecha a la de El Milanés
» Contrasti nel Classicismo viennese
» I Tesori d'Orfeo - tredicesima edizione
» Festival del Ridotto
» Il Festino di Banchieri per il Coro del Borromeo
» Bob Marley's Celebration
» Quartetto di Fiesole e Andrea Lucchesini in concerto al Borromeo
» Cantata anarchica per De André
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 15195 del 11 maggio 2018 (512) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
1968: dieci canzoni di un anno indimenticabile!
1968: dieci canzoni di un anno indimenticabile!

Il nuovo appuntamento in Salone Teresiano del ciclo d'incontri Tutta colpa del '68?, che accompagna la Mostra Una storia militante, vede come protagonista la musica con Cristiano e Matteo Callegari che raccontano le dieci canzoni di quell'anno indimenticabile.

Comunque la si pensi, il 1968 è stato un anno di svolta per mille motivi. E la musica non è da meno. Ma la musica che si ascoltava nel 1968 non è ovviamente solo quella legata al movimento, alle occupazioni e alle rivendicazioni. Proprio in quell'anno alcuni tra i più importanti musicisti italiani e internazionali hanno pubblicato molti dei loro capolavori. Da Dylan a Paolo Conte, da Jannacci a Paul Simon, passando per Modugno, Otis Redding e senza dimenticare naturalmente i Beatles, questa inedita lezione-concerto sarà l'occasione per riascoltare le loro grandi canzoni, introdotte e cucite tra loro da una apposita narrazione ed eseguite dal vivo in formazione acustica.

Cristiano Callegari, pavese, copywriter, autore e musicista, vanta esperienze in contesti musicali e formazioni eterogenee: dal jazz, al blues alla musica d'autore. Da tre anni, con il progetto Perepepé, ha scelto di portare la grande musica dal vivo ai bambini e nelle scuole. Matteo Callegari, polistrumentista e soprattutto cantante, è uno dei talenti pavesi allevati nella fucina di Spaziomusica. Interprete colto e rigoroso, performer coinvolgente, è attualmente l'anima del collettivo "Per sempre coinvolti" (dedicato a Fabrizio de Andrè) e di altre band che portano in scena di volta in volta il meglio della canzone d'autore italiana.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Salone Teresiano - Biblioteca Universitaria
Indirizzo: Corso Strada nuova 65
Quando: martedì 15 maggio 2018
Orario: 17.00-19.00
 
 
Pavia, 11/05/2018 (15195)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool