Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 22 febbraio 2019 (498) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Visita al Museo di Archeologia
» Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
» Mercatino di Natale e visita guidata del centro storico Bagnaria
» Visite in festa - Verso Santa Maria delle Grazie
» Sabato al museo
» Uno:Uno. A tu per tu con Maria Cozzi
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Lo sguardo di Maria
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Sulle tracce di Bernardino a Pavia
» Alla scoperta di Carlo Forlanini
» Sotto la Cupola
» Cena di frontiera
» Pavia in guerra
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Visita al Museo di Archeologia
» Storie e ricordi di Grandi Guerre
» Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
» Natale al Broletto
» A tu per tu con l'opera Kids
» Inaugurazione APP museale
» Mercatino di Natale e visita guidata del centro storico Bagnaria
» Crossroads of Europe
» Visite in festa - Verso Santa Maria delle Grazie
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15164 del 23 aprile 2018 (460) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nuovo allestimento alla Gipspteca
Nuovo allestimento alla Gipspteca

La Gipsoteca del Museo di Archeologia di Pavia si arricchisce di un nuovo allestimento. In un’antica vetrina recuperata dai depositi e recentemente restaurata, saranno esposti 300 calchi in gesso di medaglioni contorniati finora conservati nei magazzini del Museo.

Sono calchi della collezione di Jules Sambon, conservata presso l’Antiquarium Alda Levi di Milano. Nell’inventario del Museo si legge che furono acquistati il 5 marzo 1936 per 300 lire. Una prima serie di un centinaio di pezzi era già stata valorizzata ed esposta con l’aiuto degli studenti dell’Alternanza Scuola/Lavoro.

I contorniati erano tessere in bronzo, più grandi delle monete. Il nome deriva dal contorno o solco presente sulle due facce, retto e verso, dove sono rappresentati da una parte profili di imperatori, condottieri o letterati illustri, sempre accompagnati da iscrizioni in latino o in greco e sull’altra immagini di giochi circensi, figure di aurighi, cavalieri e atleti vincitori, scene di caccia e di vita romana, figure mitologiche.

Il dibattito sulla loro funzione, che si è aperto tra numismatici già nel XVII secolo, dura ancora oggi: probabilmente erano tessere che nel IV e V sec. d.C., venivano distribuite ai cittadini con scopi di propaganda politica forse per entrare al circo o per ottenere cibo, quindi nel solco della politica del panem et circenses.
 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Museo di Archeologia dell'Università di Pavia
Indirizzo: Corso Strada Nuova 65
Quando: sabato 28 aprile 2018
Orario: 15.30-18.30
Note: Apertura del Museo sabato 28 aprile 2018 dalle 15.30 alle 18.30, con possibilità di visite guidate. L’ingresso è a pagamento (gratis under 18, studenti fino a 26 anni, over 65). Non è necessario prenotare, info museo.archeologia@unipv.it

 
 
Pavia, 23/04/2018 (15164)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool