Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 20 giugno 2018 (844) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'Amore che Unisce
» Convegno gratuito sul biotestamento
» Bach alla Festa della Musica....
» Passeggiata nel bosco
» Video Slam: gara di sequel
» Birre Vive Sotto la Torre
» Bloomsday
» Campagna Amica: tutti i giovedì a Pavia
» Vittadini Jazz Festival
» Siro Comics
» A Pavia Barocca, Frescobaldi e il canto gregoriano
» Aspettando Vittadini Jazz Festival
» Il fantastico mondo degli insetti
» Barocco Fuori
» Primo Festeenval
» Le cose in comune
» Perepepé - Il Maestro Rolla, ambasciatore della viola
» A tu per tu con la Pietà
» Nel segno di Olivetti
» L’Ora Illegale

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vox Animae
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly
» Bloomsday
» Incatenarsi all'oro e al vento
» Siro Comics
» Italiani, al voto!
» La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
» Incontri d’Arte: Tomoko Nagao
» Nel segno di Olivetti
» Moro. L'inchiesta senza finale
» Il mito della Nazione
» Bruno Maida, L'infanzia nelle guerre del Novecento
» Nulla è più importante delle piccolezze. Tecniche d'indagine letteraria
» PaviArt
» Francesca Moscheni: I segni di Dio
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15112 del 21 marzo 2018 (180) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
A tu per tu con Federico Faruffini
A tu per tu con Federico Faruffini

Torna Uno:Uno. A tu per tu con l'opera, l'iniziativa sostenuta dall'Associazione Amici dei Musei Pavesi, grazie anche al contributo ottenuto da Fondazione Cariplo e alla collaborazione dei Musei Civici di Pavia e l'Istituto di Studi Superiori Musicali Franco Vittadini.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 25 marzo alle ore 16.00 presso i Musei Civici di Pavia e sarà dedicato al dipinto di Federico Faruffini, La battaglia di Varese, a cura di Susanna Zatti e Luigi Casali.

Il dipinto giunse alle collezioni museali dalla Civica Scuola di Pittura attraverso il legato di Ernesto Cairoli del 1859. Note e documentate sono le vicende relative alla commissione dell'opera a Faruffini da parte di Ernesto Cairoli, che nel proprio testamento aveva legato 1800 lire al pittore perché dipingesse un quadro di soggetto patrio da depositare alla Civica scuola di Pittura di Pavia. Faruffini scelse come tema la battaglia di Varese, dove Ernesto Cairoli aveva perso la vita il 26 maggio dello stesso anno.
Presentato, non ancora ultimato, all'Esposizione braidense del 1862, nel 1864 il dipinto fu esposto alla mostra della Società Promotrice di Torino. Allora l'originalità della tela era caratterizzata da innovativi aspetti iconografici, stilistici e compositivi.

Federico Faruffini (1833-1869), allievo della Civica Scuola di Pittura sotto la direzione di Giacomo Trécourt, si era scupolosamente documentato sui luoghi della battaglia e aveva voluto immortalare Enrico ed Ernesto Cairoli (che morì proprio in questa battaglia) e Pietro Magenta. La battaglia fu combattuta il 26 maggio 1859 tra i volontari dei Cacciatori delle Alpi, comandati da Giuseppe Garibaldi, contro le truppe del Regno Lombardo-Veneto.

Ad aprire la conferenza sarà un momento musicale a cura dell'Istituto Vittadini
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici
Quando: domenica 25 marzo 2018
Orario: 16.00
Note: Ingresso 1 €; gratuito per tutti i possessori della MY MUSEUM CARD e della tessera degli Amici dei Musei e Monumenti pavesi.
Per informazioni: 0382530150 o info@progetti.pavia.it

 
 
Pavia, 21/03/2018 (15112)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool