Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 26 maggio 2018 (596) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Le cose in comune
» A tu per tu con la Pietà
» Perepepé - Il Maestro Rolla, ambasciatore della viola
» Nel segno di Olivetti
» L’Ora Illegale
» Random
» Il mito della Nazione
» Bruno Maida, L'infanzia nelle guerre del Novecento
» Nulla è più importante delle piccolezze. Tecniche d'indagine letteraria
» 1968: dieci canzoni di un anno indimenticabile!
» Ricercar Consort
» Festa del Roseto
» Fiori nel vento e argento di luna
» Varzi in Fiera
» Uno:Uno raddoppia
» Pavia Monasteri Imperiali. Un anno di indagini, scoperte e progetti
» Itinerario agostiniano tra musica contemporanea e canto ambrosiano
» Coro Comolpa in Osteria presenta il suo nuovo Cd
» Inaugurazione Spazio 900~2000
» Rossini con furore!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
» Incontri d’Arte: Tomoko Nagao
» Nel segno di Olivetti
» Moro. L'inchiesta senza finale
» Il mito della Nazione
» Bruno Maida, L'infanzia nelle guerre del Novecento
» Nulla è più importante delle piccolezze. Tecniche d'indagine letteraria
» PaviArt
» Francesca Moscheni: I segni di Dio
» Incontro con Elda Lanza
» In questa perennità di giovani
» Exist
» In viaggio con Mino Milani
» Una Storia Militante
» Incontri d’Arte
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15091 del 12 marzo 2018 (682) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Filosofia e poesia secondo Massimo Cacciari
Filosofia e poesia secondo Massimo Cacciari

Proseguono anche nel 2018 le celebrazioni del 450° anniversario del Collegio Ghislieri. Dopo le visite istituzionali delle più alte cariche dello Stato, il ricco ciclo di lezioni magistrali con grandi intellettuali (Giovanni Bignami, Ilaria Capua, Paolo Mieli e Francesco Sabatini tra gli altri) e la recente lectio di Paolo Grossi, il Collegio Ghislieri ospiterà il filosofo Massimo Cacciari per una conferenza su Filosofia e Poesia.

 
L’incontro con Cacciari verterà sul nodo tra filosofia e poesia, “sorelle rivali” che però affondano le proprie radici, entrambe, nel pensare. Questo polemos tra il pensiero filosofico e il linguaggio poetico segna l’intera storia del pensiero occidentale, a partire dal primo grande critico della poesia che fu Platone, e segna anche il senso comune di oggi. La poesia è infatti spesso descritta come un linguaggio accessorio e inessenziale, come un’espressione marginale e mai necessaria. Di fronte a questo fronte di anti-poesia, essa non può che costruirsi come “scuola di resistenza”, dovendosi innanzitutto giustificare per esistere. E in questo movimento di resistenza si pone anche Cacciari. Il filosofo, infatti, inviterà a riflettere sulla necessità propria della poesia, per certi tratti precedente e prioritaria alla filosofia stessa. Solo la poesia, infatti, può veicolare l’abissalità, l’oscurità originaria del reale e il suo enigma.

Lungi dall’essere una fantasia inutile, la poesia apre alla dimensione più originaria del linguaggio, di un linguaggio che non ci appartiene, ma che è, al contrario, una potenza originaria a cui apparteniamo, che ci contiene. Una tale potenza non può veicolarsi nel dominio del pensare filosofico, dominio della luce e non dell’oscurità: la filosofia è infatti al servizio della significazione e, per questa ragione, non può accostarsi a quella dimensione originaria a cui dà accesso solo la parola poetica. 
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri di Pavia
Indirizzo: piazza Ghislieri
Quando: martedì 13 marzo 2018
Orario: 18.00
Note:  ingresso libero

 
 
Pavia, 12/03/2018 (15091)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool