Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 23 ottobre 2020 (172) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Il Mio Film. III edizione
» Il Carnevale degli Animali... al Museo!
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» La Principessa Capriccio
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» Francesca Dego in concerto
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Al Borromeo l'omaggio a Beethoven
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Il Sentiero dei Piccoli - Open Day
» Christian Meyer Show
» La Storia organaria di Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 15067 del 26 febbraio 2018 (1160) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cambiamo Gioco
Cambiamo Gioco

Per la rassegna Argini di In Scena Veritas arriva sul palco del Teatro Mastroianni la terza tappa dello spettacolo Cambiamo Gioco, in scena sabato 3 marzo.

Produzione dell’Associazione Artemista, in collaborazione con LIBERA Associazione Antimafia, Cambiamo Gioco propone una riflessione sul fenomeno del gioco d’azzardo, a partire dall’esperienza della provincia di Pavia. Grazie al lavoro creativo del regista Mauro Buttafava e dell’attore Alessandro Chieregato, lo spettacolo si propone di riflettere anche su come sia cambiato il gioco negli ultimi trent’anni – e su come ci cambi il gioco, analizzando quel passaggio sociale che ha portato da un gioco collettivo, fatto di legami e di comunità, a un gioco del singolo, competitivo, fatto di “rivincite”.

Sul palco Alessandro racconta a ritroso le tappe della storia della sua compagnia di amici: siamo negli anni ’80, qualcosa sta cambiando. Il sogno collettivo della generazione dei loro padri si è trasformato, si è disperso e frammentato in nuovi modelli culturali, più competitivi e individualistici. Alessandro ci racconta così la storia del “Vanni”: anche lui, cresciuto nella provincia pavese degli anni ’80, aveva dei sogni. Anche lui avrebbe fatto di tutto per realizzarli. Il sogno parte dall’apertura di un autolavaggio, progetto nel quale il Vanni coinvolge lo stesso Alessandro e che naufragherà nel momento in cui il primo viene travolto dalla dipendenza dal gioco. Ad Alessandro rimangono alcune domande: Quando è iniziato tutto questo? Perché non mi sono accorto prima di quello che stava succedendo? Cosa posso fare ora? Con l’intenzione di aiutare l’amico, Alessandro scoprirà le invisibili implicazioni del gioco d’azzardo nella società che stiamo vivendo.

Cambiamo gioco
mette in scena una visione collettiva nella quale si intersecano gli aspetti sociali legati alla ludopatia. Uno spettacolo, d’altra parte, leggero e giocoso, che affronta con il sorriso le derive drammatiche del gioco, rivolgendosi a un pubblico eterogeneo così come eterogenea è la società. Inoltre, Cambiamo gioco non intende concludersi con la sola fine dello spettacolo, ma invita il pubblico stesso a Mettersi in gioco, per costruire insieme un percorso di proposte e azioni e per trasformare le fragilità individuali in forza comune. La perdita del senso di comunità, infatti, è il contesto reale nel quale si radica maggiormente il gioco d’azzardo.

La costruzione della drammaturgia e dei contenuti è stata realizzata con il contributo e il supporto di Leopoldo Grosso, psicologo e psicoterapeuta, Presidente onorario del Gruppo Abele e autore di numerose pubblicazioni sulle dipendenze e sul gioco d’azzardo. Al termine dello spettacolo, seguirà un momento di confronto con Mauro Cecchetto, della Associazione ONLUS La Collina. 
 
 Informazioni 
Dove: San Martino Siccomario - Teatro Marcello Mastroianni
Indirizzo: Via Piemonte 8
Quando: sabato 3 marzo 2018
Orario: 21.00
Note: ingresso libero

 
 
Pavia, 26/02/2018 (15067)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool