Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 21 ottobre 2018 (754) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il rischio di educare
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Mistero Buffo
» Sul Fiume Azzurro con i nostri amici a 4 zampe
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Il mantello di Don Giovanni
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Il buon cibo parla sano
» Una cesa, un pivion e du Malnat
» Posidonia 2... il ritorno
» Eurobirdwatch
» Ma com'eri vestita?
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Come la Luna dal cannocchiale
» Madama Butterfly
» Insieme per la cattedrale
» Ibridazioni sul Mito di Frankenstein
» Terra Pavese
» Marcello Venturi. Seminario di studi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Lo sguardo di Maria
» Apertura musei per le GEP
» Mercatino del Ri-Uso
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Festa del Ticino
» Storie d’acqua dolce
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Uno:Uno con Bartolomeo Colleoni
» Agostissimo
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 15051 del 19 febbraio 2018 (1285) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La Battaglia di Pavia - lo spazio permanente
La Battaglia di Pavia - lo spazio permanente

Prosegue all’interno dei Musei Civici di Pavia l’attività di riorganizzazione delle collezioni, che lo scorso anno ha visto il trasferimento e l’ordinamento delle raccolte relative all’800 al secondo piano sottotetto, che sarà ultimata tra poco con l’apertura dello Spazio 9/00, dedicato alle opere tra ‘900 e 2000.

Nella sala che ospitava la Quadreria dell’Ottocento è stato creato uno spazio di documentazione permanente sulla Battaglia di Pavia, che nel 1525 ha visto affrontarsi gli eserciti francese e spagnolo sul palcoscenico del Parco e del Castello Visconteo. L’evento è stato al centro di una mostra innovativa, multimediale e immersiva organizzata nel 2015 proprio a Pavia, che ha preso spunto dal grandioso ciclo d’arazzi fiamminghi, realizzato a pochissimi anni di distanza dall’avvenimento e conservato presso il Museo di Capodimonte a Napoli.

Nel nuovo allestimento, le ricostruzioni virtuali e suggestive saranno al centro della scena, per dare l’impressione di trovarsi in mezzo alla battaglia, immersi nei suoni e nei rumori, potendo scoprire dettagli, curiosità, protagonisti dello scontro che ha cambiato la geografia politica dell’Europa, consegnando di fatto la Lombardia, e quindi l’Italia, alla Spagna.
Accanto alla proiezione, alcuni dipinti e antiche stampe tratte dalle collezioni dei Musei Civici raffigurano le fasi della battaglia e il terreno degli scontri, ma anche lo svolgimento degli eventi e il volto di uno dei protagonisti, quel Francesco I re di Francia che fu fatto prigioniero in seguito alla vittoria degli spagnoli.
Agli approfondimenti è dedicato uno schermo tattile, grazie al quale si possono conoscere i dettagli riguardanti le personalità coinvolte nella Battaglia, ma anche gli ingredienti della zuppa alla pavese e le storie che circondano questa vicenda cruciale.
 
Ad inaugurare la nuova sezione interverranno Mino Milani e Luigi Casali, proprio nel giorno dell’anniversario della Battaglia di Pavia, avvenuta il 24 febbraio 1525.
 
 
 
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Musei Civici del Castello Visconteo
Quando: da sabato 24 febbraio 2018 a venerdì 28 dicembre 2018
Orario: 17.00
Note: Ingresso libero all'inaugurazione

 
 
Pavia, 19/02/2018 (15051)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool