Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 20 ottobre 2018 (982) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il rischio di educare
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Sul Fiume Azzurro con i nostri amici a 4 zampe
» Mistero Buffo
» Uno Stradivari al Castello Visconteo di Pavia
» Il mantello di Don Giovanni
» La Giustizia del Buonsenso
» I manoscritti datati
» Il buon cibo parla sano
» Una cesa, un pivion e du Malnat
» Posidonia 2... il ritorno
» Eurobirdwatch
» Ma com'eri vestita?
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Come la Luna dal cannocchiale
» Madama Butterfly
» Insieme per la cattedrale
» Ibridazioni sul Mito di Frankenstein
» Terra Pavese
» Marcello Venturi. Seminario di studi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Ticino Ecomarathon
» Marathon Vigevano Pavia
» Sport Exhibition
» Trofeo Algeria. Gara ciclistica per Giovanissimi
» Torneo Nazionale di Tennis in Carrozzina
» L'Amore che Unisce
» Convegno gratuito sul biotestamento
» Bruno Rossini Run
» Festival della sostenibilità
» Seconda edizione di "StraNaviglio"
» Officinalia
» La famiglia contemporanea: un ritratto a colori
» l Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca
» Come adottare uno stile di vita alcalino
» Da Move - Freestyle Force
 
Pagina inziale » Sport e Benessere » Articolo n. 15044 del 14 febbraio 2018 (614) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Gioco di squadra
Gioco di squadra

Dal flow individuale, lo stato mentale positivo che rende possibile sfruttare al meglio le proprie potenzialità, al gioco di squadra, in cui il singolo si mette a disposizione del collettivo per raggiungere il successo. Lo diceva il campione "Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l'intelligenza che si vincono i campionati" (Michael Jordan) e ce lo ricordava il saggio "Nessuno può fischiettare da solo una sinfonia. Ci vuole un'intera orchestra per riprodurla" (Halford Luccock).

Già, perché lavorare, collaborare, giocare, stare insieme in fondo in fondo cos'altro significa essenzialmente se non queste cinque parole: io credo in un altro?
Per la serie “Quattro Amici al Bar” ne parlano  al Caffè dell’Università, Gli Autogol, trio comico composto dai pavesi Michele Negroni, Alessandro Iraci, e Alessandro Trolli detto 'Rollo' e Stefano Pozzoli, psicologo-psicoterapeuta, che insegna Elementi di psicoterapia psicoanalitica presso l'Università di Pavia e si occupa di psicoanalisi e di psicologia dello sport.

Dopo essersi conosciuti sui banchi di scuola, Gli Autogol, fondano nel 2006 un gruppo comico teatrale con il quale iniziano a girare i teatri di Pavia e provincia presentando i loro spettacoli, interamente scritti da loro. Talento e genialità non mancano e nel giro di poco tempo inizia la scalata al successo. Dalle prime comparse nelle emittenti locali alla ribalta di prestigiose trasmissioni su radio e tv nazionali (Radio Deejay, Radio 105, Rai 2, Italia 1, Gazzetta TV) riscrivono per Mondadori "La storia buffa dello sport" ricordandosi sempre che "Il Tiro della Tigre di Mark Lenders è il tiro più potente della storia del calcio mondiale. Può arrivare fino a mille chilometri orari.". Hanno vinto nel 2016 il premio "Leggio d'Oro", l'oscar italiano del doppiaggio, gli Web Show Awards e le "Cuffie d'Oro" come miglior trasmissione sportiva italiana. Amatissimi da un pubblico di ogni età contano milioni di fan che seguono il loro canale YouTube e le loro pagine sui principali social. 

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Caffè dell'Università
Indirizzo: Corso Carlo Alberto 1
Quando: domenica 18 febbraio 2018
Orario: 18.00
 
 
Pavia, 14/02/2018 (15044)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool