Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 21 febbraio 2020 (542) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» A tu per tu con l’antico Egitto
» Loggetta Sforzesca
» Kosmos - nuovo polo museale dell'Università di Pavia
» A tu per tu con Atleti e Veneri
» 117 Visite Guidate al Museo della Certosa di Pavia
» Dai fondi oro ai leonardeschi
» Andiamo in cripta

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 14992 del 12 dicembre 2017 (1200) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il presepe romano
Il presepe romano

Lo sapevate che probabilmente la tradizione del Presepe prende origine dalla tradizione romana dei Larari? Si trattava di appositi altarini posti nelle case, solitamente entro nicchie, dove venivano esposte le statuette degli dei e degli antenati, i Lares familiares, figure della mitologia romana che rappresentavano gli spiriti protettori dei famigliari defunti che vegliavano sul buon andamento della domus, della famiglia e delle attività svolte.

Erano statuette di legno, di cera, di terracotta o di bronzo spesso onorate con l'accensione di un lume. Il Museo di Archeologia espone al pubblico una cinquantina di bronzetti pre-romani, romani e pseudo-antichi (rinascimentali) che raffigurano Lari e altre divinità.

Sabato 16 dicembre 2017, in occasione dell'apertura mensile del sabato pomeriggio sarà possibile vedere questi e molti altri reperti dalla preistoria al Rinascimento.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Museo di Archeologia
Indirizzo: Corso Strada nuova 65
Quando: sabato 16 dicembre 2017
Orario: dalle 15.30 alle 18.30, con possibilità di visite guidate
Note: L'ingresso è a pagamento (gratis under 18, studenti fino a 26 anni, over 65).
Non è necessario prenotare, info: museo.archeologia@unipv.it

 
 
Pavia, 12/12/2017 (14992)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool