Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 18 gennaio 2019 (413) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» MIMOries
» Inciampare per Ricordare
» Pinocchio, Le Avventure di un sognatore
» Cantata anarchica per De André
» 515 storie con Fabrizio De André
» Giacomina e i fagioli magici
» Al cinema insieme
» 5^ Scarpadoro di Babbo Natale
» Dolci Storie
» A tu per tu con l'opera Kids
» Inaugurazione APP museale
» I Canti di Natale: piccola lezione con interventi musicali
» Conversazione pavese con Jole Garuti
» Natale dai Mondi
» «e così spero di te»
» Dialoghi sulle mummie
» A tutto museo
» Cities for Life 2018 - Città per la Vita, Città Contro la Pena di Morte
» Genesis a Pavia: io c'ero
» In forma...con pochi accorgimenti

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Cantata anarchica per De André
» I Canti di Natale: piccola lezione con interventi musicali
» Storia di un violino
» Lezione-concerto sul rock
» 150 anni morte Gioacchino Rossini - Petite Messe Solennelle in Carmine
» All you need is rock
» Semplicemente Sacher
» Madama Butterfly
» Notturni in Certosa
» B&V tra Buenos Aires e Budapest...
» Omaggio a Gershwin
» B&V: fisarmonica o clarinetto?
» Trio In Cassotto a B&V
» La Luna e l'Acqua
» Oracula Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 14991 del 12 dicembre 2017 (835) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Siamo sulla stessa barca
Siamo sulla stessa barca

Nel pomeriggio di domenica 17 dicembre, al Castello Malaspina di Varzi, si terrà un incontro nel vero senso della parola, un’occasione per cantare insieme ricordando il passato e immaginando il futuro, attraverso i canti tradizionali dell’emigrazione italiana e i nuovi canti composti dai migranti dell’Oltrepò Montano.

Un momento di
confronto tra italiani e “foresti” con una sfida a quiz sulla storia dell’emigrazione italiana e dell'immigrazione in Italia promosso –nell’ambito del progetto “Oltrepò Biodiverso”, realizzato con la Fondazione Sviluppo Oltrepò Pavese - dalla Cooperativa Sociale Finis Terrae, che si pone come strumento di comunicazione, spazio intermedio e neutrale e mezzo di integrazione per l’immigrato che si trova a convivere tra due realtà, quella lasciata e quella trovata, sostenendole entrambe.


Quello proposto per la Giornata Mondiale delle Migrazioni, che cade il 18 dicembre, più che uno spettacolo sarà un momento di condivisione in cui si romperà la divisione tra attori e spettatori, tra italiani e “diversamente italiani”, per confrontarsi in modo giocoso sul tema delle migrazioni. 
L’Italia, in pochi decenni, si è trasformata da Paese di forte emigrazione a Paese d’immigrazione, ma la migrazione è un tratto fondamentale di ogni essere, come è stato dimostrato dalle recentissime ricerche genetiche sulle origini dell’uomo, di cui gli organizzatori racconteranno nel corso dell’evento.

Le canzoni, antiche e nuove, che verranno cantate collettivamente coinvolgendo anche il pubblico, sono state studiate e composte durante le lezioni di italiano, storia e cultura italiana ed educazione civica, organizzate da Finis Terrae per i rifugiati e richiedenti asilo ospiti a Varzi, Casa Matti, Montacuto e Godiasco, condotti da Charo Segrè, facilitatrice linguistica e arteterapeuta. 
 
 Informazioni 
Dove: Varzi - Castello Malaspina
Indirizzo: Piazza Umberto I – via Carlo Odetti 2
Quando: domenica 17 dicembre 2017
Orario: 16.00
Note:  ingresso libero

 
 
Pavia, 12/12/2017 (14991)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool