Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 19 ottobre 2018 (770) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Lo sguardo di Maria
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Apertura musei per le GEP
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Storie d’acqua dolce
» Sabato al museo
» Uno:Uno con Bartolomeo Colleoni
» A tutto Rinascimento
» Da Pavia a Stoccolma, andata e ritorno
» A tu per tu con il modellino del Duomo di Pavia
» Napoleone a Pavia
» Sezione Romanica, sotto la lente...
» Lomello: un gioiello medievale
» C'era una Volta
» Sabato ai musei universitari...

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» L'ultimo canto
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» Il Duomo e le tre Piazze
» Lo sguardo di Maria
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Apertura musei per le GEP
» Mercatino del Ri-Uso
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Festa del Ticino
» Storie d’acqua dolce
» Villa Necchi: “Luoghi del Cuore"
» Agostissimo
» Sabato al museo
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 14892 del 19 ottobre 2017 (788) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Trekking Urbano: sulle tracce dei longobardi
Trekking Urbano: sulle tracce dei longobardi

Martedì 31 ottobre 2017 torna la Giornata nazionale del turismo lento, per la quale sono sufficienti un paio di gambe.

Alla sua quattordicesima edizione, il
Trekking Urbanonato nel 2002 da un’idea del Comune di Siena – sceglie di celebrare Pavia, l’antica capitale longobarda, seguendo la narrazione di Paolo Diacono e ripercorrendo così le vicende dei sovrani longobardi all’interno della città.

Il percorso si snoda tra i vicoli del centro storico, seguendo le tracce della presenza longobarda evocata nelle antiche lapidi e nei nomi delle vecchie contrade. Un itinerario alla scoperta del leggendario Re Alboino che fece il suo ingresso in città a cavallo, sulle tracce dell’origine del dolce della “colomba” e dell’immagine del misterioso angelo della peste, passeggiando nei pressi del luogo dove sorgeva il palazzo reale, ricalcando i passi dei sovrani incoronati nella Basilica di San Michele.

I visitatori ritroveranno, nella chiesa di San Pietro in Ciel d’Oro, la sepoltura del re Liutprando, che fece arrivare a Pavia le sacre reliquie di Sant’ Agostino. E rievocheranno, sulla soglia del monastero di San Felice, Ermengarda, leggendaria figlia di Desiderio, ultimo re dei Longobardi.

 
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Piazza della Vittoria (lato Broletto)
Quando: martedì 31 ottobre 2017
Orario: ore 17 (ritrovo ore 16.45)
Note:
Servizio Turismo - Ufficio I.A.T. e Promozione turistica della città tel. 0382.399790; turismo@comune.pv.it
Tempo di percorrenza: circa 2 ore
Lunghezza: circa 1 km
Difficoltà: bassa 
 
 
Pavia, 19/10/2017 (14892)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool