Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 20 novembre 2017 (483) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Africa da immaginario e realtà
» Da Ninive a Mosul
» Design e Arte per la Ricerca Scientifica
» Limyè
» Arte in Vigevano
» Emilio Cavallini. Oltre la tela – Evoluzione di fibre filate di calze
» “Quattro X Otto = 50 anni Cifarelli SpA”
» Contempora Langobardorum
» Robert Doisneau: Pescatore d’immagini
» Nextvintage d'autunno
» L’universo ad orologeria
» La sovrana delle scienze
» Antologica di Carlo Zanoletti
» Flora umana
» Mente Captus
» Regine e Re longobardi
» Longobardi. Un popolo che cambia la storia
» Natura cosciente
» La "nuova" Quadreria dell'Ottocento
» Le meraviglie del mondo sommerso

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Africa da immaginario e realtà
» Incontro con Mino Milani
» Informazione e disinformazione tra Rete e realtà
» The Dead City Project
» Conversazioni pavesi con Daniele Novara
» Il Futuro dell’Immagine
» Abitare la bellezza
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Da Ninive a Mosul
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Design e Arte per la Ricerca Scientifica
» Dondi e Petrarca: un'amicizia tra Padova e Pavia
» Limyè
» Medicina e narrazione, quali i rapporti?
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14888 del 17 ottobre 2017 (249) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Tracce. Percorsi Longobardi
Tracce. Percorsi Longobardi

Mercoledì 1 novembre viene inaugurata la mostra ‘TRACCE. Percorsi Longobardi’ con opere di Sergio Mario Calatroni e Carlo Migliorini/Selavy accompagnate da un Fotodiario di Sergio Devecchi.

La sede della mostra è il Chiostro piccolo del Monastero di San Salvatore in via Riviera, chiostro benedettino della basilica più nota a Pavia come ‘San Mauro’ per la speciale venerazione dei pavesi  al Santo, la cui benedizione era dedicata al risanamento degli infermi. Ex- caserma Rossani, il complesso non ospita più i militari dal 1992. Nel 2016 la parrocchia di San Salvatore acquista il Chiostro piccolo dalla Cassa Depositi e Prestiti.

La mostra di dipinti e grafica dei due artisti Sergio Maria Calatroni e Carlo Migliorini/Selavy, con il fotodiario di Sergio Devecchi, si inserisce negli eventi culturali che fanno da corollario alla importante mostra sul popolo longobardo, ‘Longobardi. Un popolo che cambia la storia’, che si tiene dal 1 settembre al 3 dicembre al Castello Visconteo di Pavia. La scelta del Chiostro piccolo di San Salvatore come sede della mostra è  legato alla storia del complesso monastico ed alla sua fondazione longobarda da parte del re  Ariperto tra il 653 e il 662, che qui fu sepolto come i successori Pertarido, Cuniperto e Ariperto II.

Una sede prestigiosa e piena di richiami storici ed artistici per il filo conduttore dell’esposizione che interpreta le tracce longobarde che ancora si percepiscono in Pavia secondo l’ottica di due artisti, così diversi ma così uniti nella percezione del bello. Le immagini fotografiche di Sergio Devecchi con l’uso del bianco/nero illustrano il chiostro e i due artisti con immagini evocative e misteriose.

Le opere esposte sono tutte da scoprire…. Non sveliamo il segreto!  

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Chiostro del Monastero di San Salvatore
Indirizzo: Via Riviera 22, ex Caserma Rossani
Quando: da mercoledì 1 novembre 2017 a sabato 11 novembre 2017
Orario: Lun.- Ven. 10.00-12.30/ 15.00-19.00; Sab.-Dom. 10.00/19.00 orario continuato
 
 
Pavia, 17/10/2017 (14888)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool