Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 20 novembre 2017 (385) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Incontro con Raffaele Cantone
» Informazione e disinformazione tra Rete e realtà
» Incontro con Mino Milani
» The Dead City Project
» Medicina e narrazione, quali i rapporti?
» Incontro con Franco Roberti
» DNA: un affare che scotta
» Trentacinque anni della legge Rognoni La Torre
» Seminari Ghslieriani di Psicoanalisi
» Un Taramelli che parla di Taramelli
» La fortuna aiuta gli audaci
» Ciclismo eroico. Storia del ciclismo pavese
» La strage di Piazza Fontana: giustizia, storia e memoria
» La lezione di Giovanni Falcone
» Fai da te ecologico
» La kinesiologia arriva a Varzi
» Incontro con Marco Missiroli
» Andavo per nuvole e onde
» Conversazioni Pavesi con Letizia Battaglia
» Elogio della Materia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Africa da immaginario e realtà
» Incontro con Mino Milani
» The Dead City Project
» Informazione e disinformazione tra Rete e realtà
» Conversazioni pavesi con Daniele Novara
» Il Futuro dell’Immagine
» Abitare la bellezza
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Da Ninive a Mosul
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Design e Arte per la Ricerca Scientifica
» Dondi e Petrarca: un'amicizia tra Padova e Pavia
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» Limyè
» Medicina e narrazione, quali i rapporti?
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14885 del 16 ottobre 2017 (160) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Barbari? Qualche idea sui Longobardi
Barbari? Qualche idea sui Longobardi

L'ottobre longobardo in Salone Teresiano continua con la conferenza Barbari? Qualche idea sui Longobardi, tra storia e monumenti di Saverio Lomartire e Piero Majocchi. 

L'intervento di Saverio Lomartire verte sulle nuove conoscenze, ma soprattutto nuove riflessioni, che negli ultimi anni hanno investito il panorama monumentale e artistico dell'ampia area della "Langobardia maior" e della "Langobardia minor”, permettendo di ricondurre il mito di un'arte "barbarica" entro una più corretta visione storica.
In particolare, una più attenta interpretazione dei dati relativi a taluni complessi monumentali, spesso caratterizzati da una particolare ricchezza decorativa, permette di individuare in buona parte della produzione dell'età longobarda i segnali di una peculiare e consapevole continuità con la tradizione architettonica e figurativa tardoantica e al tempo stesso di individuare in nuce taluni elementi che caratterizzeranno la futura "renovatio" carolingia.

Piero Majocchi illustra i principali cambiamenti nelle interpretazioni storiografiche e archeologiche del lungo periodo di passaggio dall'età antica al medioevo (dal V al VII secolo), ora denominato la "Trasformazione del Mondo Romano".
L'impero romano d'Occidente, infatti, non fu abbattuto dalle cosiddette "invasioni barbariche", che rappresentano se mai una delle conseguenze della disgregazione dello stato romano e non la causa. Tali invasioni, inoltre, non furono né "invasioni" di popoli (piuttosto stanziamenti di eserciti) né "barbariche", poiché tali popolazioni gravitavano da secoli nell'orbita romana. In particolare, sarà affrontato il caso dei Longobardi e del loro insediamento in Italia, mostrando l'assenza di una migrazione di massa di una popolazione apportatrice di novità culturali e sociali: la fisionomia dell'Italia longobarda appare dunque il risultato di dinamiche interne alla società tardoromana, e non la conseguenza di feroci aggressioni esterne che non sono mi avvenute.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Salone Teresiano - Biblioteca Universitaria
Indirizzo: Strada Nuova,65
Quando: giovedì 19 ottobre 2017
Orario: 17.00
 
 
Pavia, 16/10/2017 (14885)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool