Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 ottobre 2017 (1746) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Seminari Ghslieriani di Psicoanalisi
» Un Taramelli che parla di Taramelli
» Barbari? Qualche idea sui Longobardi
» La fortuna aiuta gli audaci
» Ciclismo eroico. Storia del ciclismo pavese
» La lezione di Giovanni Falcone
» Fai da te ecologico
» La kinesiologia arriva a Varzi
» Incontro con Marco Missiroli
» Andavo per nuvole e onde
» Conversazioni Pavesi con Letizia Battaglia
» Elogio della Materia
» Paolo Mieli racconta Maria Teresa d'Austria
» Etica e fiscalità nell’arte
» Kalimantan Borneo
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
» Bellezze al cianuro…. Gli Zigenidi del Monte Lesima
» Divagazioni sul sogno
» La fauna selvatica in provincia di Pavia
» D'Amore e di Scienza

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Tracce. Percorsi Longobardi
» Un pomeriggio in Kurdistan
» Emilio Cavallini. Oltre la tela – Evoluzione di fibre filate di calze
» Seminari Ghslieriani di Psicoanalisi
» Libri in Libertà
» Un Taramelli che parla di Taramelli
» Barbari? Qualche idea sui Longobardi
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» I manoscritti restaurati
» Mercatino dei Piccoli
» Contempora Langobardorum
» Letture dell'Adelchi di Alessandro Manzoni
» Robert Doisneau: Pescatore d’immagini
» Nextvintage d'autunno
» Domenica di carta
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14847 del 21 settembre 2017 (93) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
La strage di Piazza Fontana: giustizia, storia e memoria
La strage di Piazza Fontana: giustizia, storia e memoria

Era il 12 dicembre del 1969 quando una bomba esplose all'interno della Banca Nazionale dell'Agricoltura di Milano e provocò la morte di 17 persone oltre a 105 feriti.

Per comprendere le ragioni profonde di quel tragico evento, la complessa vicenda giudiziaria che ne seguì, e per fare memoria del dolore dei familiari delle vittime innocenti, Guido Salvini, magistrato presso il tribunale di Milano e giudice che condusse l'ultima istruttoria in ordine di tempo su Piazza Fontana, dal 1989 al 1997; Mirco Dondi, professore di Storia Contemporanea all'università di Bologna, autore del libro "L'eco del boato. Storia della strategia della tensione 1965-1974",  Carlo Arnoldi, familiare di una delle vittime della strage e Giovanni Arnoldi, Presidente dell'Associazione Vittime di Piazza Fontana, incontreranno la cittadinanza in un incontro  moderato da Bruno Ziglioli, Professore di Storia Contemporanea dell'Università degli Studi di Pavia.

L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra ANPI - Comitato Onorina Pesce Brambilla, Comitato Giuseppe Pinelli Borgo Ticino, il Circolo Universitario Giorgio Errera, il Presidio di Libera Pavia, l'Osservatorio Antimafie Pavia e il Coordinamento per il Diritto allo Studio - UDU Pavia. T

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Cortile Sforzesco dell'Università di Pavia
Quando: giovedì 28 settembre 2017
Orario: 18.00
Note:  In caso di pioggia l'incontro si svolgerà in aula Disegno.

 
 
Pavia, 21/09/2017 (14847)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti