Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 18 settembre 2018 (444) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Apertura musei per le GEP
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Storie d’acqua dolce
» Sabato al museo
» Uno:Uno con Bartolomeo Colleoni
» A tutto Rinascimento
» Da Pavia a Stoccolma, andata e ritorno
» A tu per tu con il modellino del Duomo di Pavia
» Napoleone a Pavia
» Sezione Romanica, sotto la lente...
» Lomello: un gioiello medievale
» C'era una Volta
» Sabato ai musei universitari...
» A tutto museo
» Guardare e non toccare è una cosa da imparare!
» Visita guidata all'Ateneo
» Nuovo allestimento alla Gipspteca
» Visita alla chiesa di San Lazzaro
» Mantici e Meridiane et multa animalia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Patrimonio ritrovato: pergamena scoperta in una legatura seicentesca
» Il Segreto di Majorana
» Molte sono le strade
» Vite tinte di rosso
» Open Day Scuola d'Arte Arvima
» Il colore del silenzio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» We are here - Caroline Gavazzi
» Uno:Uno. A tu per tu con Alessandro Magno
» Copia dal vero e fotografia
» Roberto Kusterle: Cronache da un altro mondo
» Concorso fotografico "Ci siamo!"
» Incontri d’Arte: Stefano Zacconi
» Vox Animae
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14842 del 19 settembre 2017 (586) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Vedo nero
Vedo nero

Sono felice d’aver trovato una nuova reazione per dimostrare anche agli orbi la struttura dello stroma interstiziale della corteccia cerebrale.“

Così, molto semplicemente, Camillo Golgi annuncia ad un amico la scoperta della reazione nera che, oltre a valergli il premio Nobel per la medicina nel 1906, cambia il corso della neuroanatomia e della neuroistologia. C’è solo da vedere e constatare: il sistema nervoso centrale può, per la prima volta, essere studiato senza “virtuosismi critici e interpretativi sempre incerti”.

Il Museo Golgi, istituito nel 2012 proprio negli stessi locali dove Golgi lavorò insieme alla sua Scuola, propone oggi ai visitatori un viaggio dalla storia alla memoria di una epopea scientifica che inizia da questa scoperta, la prima di una lunga serie. Un viaggio che permetterà anche di “toccare con mano” quali fossero i mezzi tecnici di allora  e quale abilità, costanza e rigore abbiano potuto rendere il laboratorio di Palazzo Botta un faro della scienza biomedica internazionale.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Museo Golgi
Indirizzo: Piazza Botta 10
Quando: sabato 30 settembre 2017
Orario: Museo sarà aperto dalle 9.00 alle 12.00
Note: visita guidata alle ore 10.30
L’ingresso è a pagamento con visita guidata gratuita.
Il biglietto d’ingresso (€ 6) ha validità un mese e dà diritto all’accesso a tutti i musei universitari.
L’ingresso è gratuito per gli studenti fino a 26 anni, per gli under 18 e gli over 65.

 
 
Pavia, 19/09/2017 (14842)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool