Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 23 agosto 2017 (467) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» La "nuova" Quadreria dell'Ottocento
» Le meraviglie del mondo sommerso
» "Il giardino è aperto": libro e mostra
» Mi ricordo, sì, io mi ricordo…
» In principio lo stupore
» Taxi con vista
» Trame ed Enigmi
» Nel Segno del Dragnone
» Pavia Fotografia. Impressioni fotografiche
» Arte grafica italiana del XX secolo, dalla A alla Z
» Mostra dei Pelargoni
» Vite Sospese
» Autori & Opere
» Donne Di Quadri
» Haveria carissimo vedervi in questo habito
» UpsidedownTown
» Le fatiche di Ercole
» Antonio Ligabue
» Pavia nelle carte di chi l’ha resa grande
» Our Smiling face. La comunità psichiatrica si racconta

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festa patronale di San Contardo
» Festa di Sant'Agostino
» A tu per tu con Francesco I
» La "nuova" Quadreria dell'Ottocento
» Le meraviglie del mondo sommerso
» A tu per tu con Guglielmo Chiolini
» La Viola dei venti
» Festival UpPavia 2017
» Mons. Giovanni Giudici al Ghislieri
» Cine, Telling & Story - RINVIATO
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» Mi ricordo, sì, io mi ricordo…
» Incontro con Marco Missiroli
» Siro Comics Festival del fumetto e dell'illustrazione
» #Ricomincioda50: la storia di Ilaria Capua
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14727 del 5 giugno 2017 (156) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
L'esperienza della pura perfezione
L'esperienza della pura perfezione

 La storica cornice del quattrocentesco palazzo Sanseverino, Spazio B, si appresta  ad ospitare  “L'esperienza della pura perfezione” mostra personale di Vincenzo Parea

Nato a Vigevano, ha compiuto gli studi artistici presso la Scuola per pittori e decoratori dell'Istituto Roncalli, sotto la giuda del maestro Carlo Zanoletti. L'impegno costante di Parea, lo ha portato ad essere un artista affermato e conosciuto nel mondo. La mostra è presentata dall'illustre prof. Claudio Beccaria,  insegnante di storia dell'arte.

Protagoniste dell'evento una trentina di opere, definite  “pittura aniconica” il cui contenuto principale è di svelare gli effetti percettivi e psicologici della forma e del colore. Dopo una laboriosa e meticolosa preparazione dei fondi, per ottenere una superficie, priva di ogni rugosità o traccia di pulviscolo, perfettamente liscia, l'Artista regala agli occhi, tavole dipinte con colori acrilici,  depurate da ogni costruzione,  solo colore con impercettibili differenze di toni, creano linee che vanno verso l'infinito, mai prigioniere di uno spazio, forme e  perimetri entrano ed escono dalla luce che volge verso una vera fenomologia spaziale.
Opere di altissimo livello estetico, subito riconoscibili per la cura dei toni cromatici , eseguite con padronanza, ogni leggera sovrapposizione richiede la perfezione tecnica, quasi maniacale per giungere ad offrire in un solo dipinto : colore-luce -forma. Ci troveremo quindi, immersi in una allegoria di cromie vibranti, colori ora caldi,  acidi o freddi, ove  ogni spettatore potrà meditare ed emozionarsi come all'interno di un arcobaleno.

Vincenzo Parea, vive ed opera a Vigevano.
 
 Informazioni 
Dove: Vigevano - Spazio B
Indirizzo: corso della Repubblica 19
Quando: sabato 10 giugno 2017
Orario: sabato e domenica ore 16,30 – 19,30
Note: Inaugurazione sabato 10 Giugno alle ore 18.
 Dal lunedi al venerdì su appuntamento tel. 339 8435715

 
 
Pavia, 05/06/2017 (14727)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti