Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 aprile 2021 (429) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 14652 del 5 maggio 2017 (1595) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Una giuria di sole donne
Una giuria di sole donne

Inezie, primo e più famoso testo teatrale della scrittrice, giornalista e attivista dei diritti civili Susan Glaspell che costituisce la matrice di Una giuria di sole donne, il racconto pubblicato l’anno successivo.  Maria Elisa Calderoni della Compagnia In Scena Veritas con la regia di Alessandro La Manna, per la Rassegna Argini mette in scena questa sera e domani sera il testo della Glaspell da lei liberamente adattato e tradotto. Con Elisa Calderoni, Simone Caputi, Chiara Casarotti, Andrea Corradi, Manuela Malaga, Flavio Ricoti, Roberto Zucchini.

La vicenda è ispirata a un episodio vero di cui la Gaspell si era occupata come giornalista per il "Des Moines Daily News" nei primi mesi del 1901: un agricoltore dello Iowa era stato ucciso a letto con due colpi d’ascia alla testa. Dell’assassinio era stata accusata la moglie che gli dormiva accanto. Condannata all’ergastolo in primo grado, la donna, anziana e in cattiva salute, venne rilasciata al termine del processo di secondo grado, nel quale la giuria non raggiunse un verdetto unanime.

A distanza di anni S.G. riprende il caso e lo rielabora, dapprima in forma teatrale, poi narrativa. Modifica nomi, fatti, modalità dell’omicidio, ma soprattutto costruisce una detective story dal meccanismo perfetto, una storia semplice e dalle profonde risonanze.
Nel 1917 quando usciva questo racconto, le giurie americane erano composte di soli uomini, per cui le due contrapposizioni che propone questo originale poliziesco diventano allegorie di una ingiustizia: un delitto viene commesso e, parallela all’indagine guidata dallo sceriffo con un testimone, si svolge quella condotta dalle due mogli, che svelano l’identità del colpevole grazie alla loro capacità di leggere particolari invisibili. Ma non lo denunciano, assumendosi con ciò anche il compito di giudici, amministrando una giustizia dell’empatia e dell’attenzione,opposta a quella del diritto formalistico.

 
 Informazioni 
Dove: San Martino Siccomario - Teatro Marcello Mastroianni
Indirizzo: via Piemonte 8
Quando: da venerdì 5 maggio 2017 a sabato 6 maggio 2017
Orario: 21.00
Note: Biglietto: intero: 10euro, 8 euro ridotto
Gratuito allievi scuola ISV

 
 
Pavia, 05/05/2017 (14652)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool