Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 18 novembre 2017 (473) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Giochi da tavolo
» Grazie Alberi
» La bellezza del Silenzio
» 2 passi … tra rogge, boschi e peschiere
» Conversazioni pavesi con Daniele Novara
» Abitare la bellezza
» La molecola delle emozioni
» Dondi e Petrarca: un'amicizia tra Padova e Pavia
» Giornata della filantropia
» Un pomeriggio in Kurdistan
» Caccia alla zucca
» La Bicicletta: una modernità inesauribile
» Andà e gnì con Rosanna à l’è tut un rùsì
» 2 passi nella Grande Foresta
» Sbulloniamo
» Libri in Libertà
» Dolomiti: un patrimonio da tutelare, una scogliera fossile da scoprire"
» I manoscritti restaurati
» Giornata della castagna
» E pensare che c'erano Gaber e Jannacci...

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Africa da immaginario e realtà
» The Dead City Project
» Incontro con Mino Milani
» Informazione e disinformazione tra Rete e realtà
» Il Futuro dell’Immagine
» Conversazioni pavesi con Daniele Novara
» Abitare la bellezza
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Da Ninive a Mosul
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Design e Arte per la Ricerca Scientifica
» Dondi e Petrarca: un'amicizia tra Padova e Pavia
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» Limyè
» Medicina e narrazione, quali i rapporti?
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 14577 del 29 marzo 2017 (410) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Dalla tavolozza allo schermo. Il magico mondo dei colori
Dalla tavolozza allo schermo. Il magico mondo dei colori

Venerdì si terrà un incontro dedicato al magico mondo dei colori. Arte e scienza si intrecceranno in modo da rendere accessibile anche ai meno esperti e ai bambini un argomento complesso e affascinante.

Si parte da un percorso storico in cui conoscenze scientifiche e suggestioni simboliche si mescolano nella rappresentazione pittorica. Dai tempi più remoti si pensa che i colori “appartengano” alle cose. La luce, portata all'interno della cornice dei dipinti, è ritenuta un semplice strumento di svelamento delle forme e delle immagini, in perenne lotta con l’ombra.
La figura di Newton apre orizzonti sulla natura della luce e dei colori: l’arte inizia una nuova avventura, non priva di incomprensioni e pregiudizi nei confronti della scienza. Una visione più moderna e consapevole del fenomeno cromatico maturerà dopo le esperienze dell’Impressionismo e del Divisionismo italiano, l’incontro con la fotografia, gli sviluppi dell’ottica, le innovazioni dell’industria e della chimica moderna.

Il lungo viaggio nella storia sarà accompagnato da semplici esperimenti. Ci si soffermerà sulle basi della sintesi sottrattiva del colore, propria dei pittori, e su quella additiva, utilizzata nei monitor dei comuni dispositivi elettronici.

 
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - aula didattica attigua al Museo per la Storia dell’Università
Indirizzo: trada Nuova 65
Quando: venerdì 31 marzo 2017
Orario: 18.00
Note: L’iniziativa è gratuita e non è necessaria la prenotazione.

 
 
Pavia, 29/03/2017 (14577)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool