Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
sabato, 26 settembre 2020 (1106) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» Festa del Roseto
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 14539 del 17 marzo 2017 (1766) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Naturalmente Oltrepò
Naturalmente Oltrepò

Oltrepò e Natura un connubio che merita più attenzione e spazio di quelli che gli vengono normalmente riservati. Con questa convinzione, l’Associazione Culturale La Casa di Paglia, in collaborazione con il Castello Malaspina di Varzi, punta i riflettori sul patrimonio naturalistico e sulle ricchezze del territorio dell’Oltrepò Pavese.

Nasce così Naturalmente Oltrepò, una giornata – quella di domenica 26 marzo – pensata far conoscere le meraviglie della flora, della fauna e del cielo che contraddistinguono le nostre colline.
Illustri esperti interverrannoi per presentare le particolarità e le unicità di questo territorio:
Francesco Gatti, operatore del Museo di Scienze Naturali di Voghera e autore del libro “Le farfalle diurne della Valle Staffora”, parlerà di questi colorati e delicati Lepidotteri e della loro associazioni nel nostro territorio.
Fabrizio Barbaglia, Direttore del Planetario e Osservatorio Astronomico G. Giacomotti di Cecima, Frazione Ca’ del Monte, presenterà la struttura, come luogo dove la ricerca e la divulgazione, attraverso il racconto, si integrano in una conoscenza ampia e, per quanto possibile, completa della realtà.  
Gilberto Parolo e Thomas Abeli, autori del libro “Le orchidee spontanee dell’Appennino pavese”, una guida naturalistica di campo promossa dall’associazione culturale no profit For-Mare, saranno presenti per illustrare i contenuti del libro, ovvero le oltre 40 specie di orchidee selvatiche che crescono spontanee nel nostro Oltrepò e i sentieri lungo i quali possono essere osservate in natura.
Alberto Meriggi, coordinatore del laboratorio di Eco-Etologia del Dipartimento Scienze della Terra e dell'Ambiente, molte le sue indagini sulla presenza del Lupo (Canis lupus) nel territorio delle Quattro Province e di questo, con particolare riferimento all’Oltrepò, tratterà il suo intervento.
Felice Sarcinelli, erborista alchimista, racconterà nel pomeriggio la sua trentennale esperienza di raccoglitore e ci parlerà della primavera quale stagione del risveglio della natura, momento ideale in cui poter sperimentare la fitoalimurgia, ovvero l’uso delle specie vegetali a scopo alimentare, la possibilità dell’uomo di nutrirsi di piante spontanee traendone nutrimento, energia, salute…  

Durante tutta la giornata saranno presenti stand con prodotti e articoli in tema con la natura, in una molteplicità di espressioni: artisti ceramisti e pittori, artigiani e produttori, esperti di fotografia e case editrici di nicchia. Si potranno scoprire e ammirare erbari e acquerelli, bottoni di legno, bozzetti di animali, olii essenziali, ceramiche con calchi vegetali e tipicità locali quali miele e zafferano, lavanda e derivati e molte altre straordinarie produzioni di talenti locali.
Nel pomeriggio, sono previsti anche momenti di condivisione con le varie associazioni locali come Associazione Astrofili Tethys, Volo di Rondine, Labapuà e la stessa Casa di Paglia, che presenteranno al pubblico la propria esperienza ed illustreranno attività ed esplorazioni naturalistiche, nonché, dalle 15.00 alle 18.00, laboratori ludico-didattici per i più piccini, sempre in tema con l’evento: manipolazione di argilla, creazioni di origami ispirati alla natura e riconoscimento di tracce e impronte animali…

Per l’occasione, il Castello proporrà un particolare menu che strizza l’occhio alle erbe del territorio - con alternative vegetariane e vegane - e, allo scoccar di ogni ora, offrirà la possibilità di effettuare la visita guidata delle sue stanze.

 
 Informazioni 
Dove: Varzi - Castello Malaspina
Indirizzo: Piazza Umberto I
Quando: domenica 26 marzo 2017
Orario: dalle 10.00 alle 18.00
Note: Ingresso gratuito alla manifestazione.
Ore: 10.00, 11.00, 12.00 - 15.00, 16.00, 17.00 visita guidata del Castello (5,00 euro).

 
 
Pavia, 17/03/2017 (14539)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool