Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 22 luglio 2019 (304) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Open Day al Vittadini
» Festival di Musica Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1448 del 5 novembre 2003 (1892) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
1° Martedì Jazz
1° Martedì Jazz

Beh...chi l'avrebbe mai detto? Una volta tanto i pavesi hanno risposto bene ad uno stimolo di qualità è la prima serata dedicata al Jazz, nell'ambito dell'iniziativa promossa dall'Invidia Suite Club (ex-Insonnia) ha riscosso un successone.

Tanta gente (non solo musicisti e addetti ai lavori) si è ritrovata, Martedì 4 Novembre, per ascoltare la prima Jam-Session in programma.

Pucci

Musicisti di qualità come Mariano Nocito, Paolo Traino, Cristiano Callegari, si sono alternati sul palco con ospiti come Claudio Perelli, Ezio Rossi Gianluca di Ienno e il bravissimo trombettista cubano Pucci. Gendrickson Mena Diaz (tromba, flicorno e composizioni), Pucci è il soprannome, è nato il 31 Maggio 1973 a La Habana (CUBA). Diplomato Professore di Tromba, alla Escuela Provincial de Musica ''Amadeo Roldan'' dell'Avana, nel 1994 entra a far parte dell'Orchestra ''Sonora Caribena'', diretta dal padre Pedro Mena, in qualità di trombettista, tastierista ed arrangiatore. Nel 1996 registra un disco con il cantautore italiano Ivan Graziani, produttore del disco ''Salsa sopra la neve''.

Collabora con alcune orchestre latine tra cui Rodolfo Guerra y su Sincopa Latina, Orlando Watussi Orquestra, Orquesta La Cubana e Havana Mambo.

Dal 1998 entra a far parte del quartetto di Latin-Jazz del batterista cubano Julio Barreto come trombettista e tastierista.

Partecipa al Festival Jazz di Montreaux condividendo il palcoscenico con musicisti di livello internazionale come il pianista Gonzalo Rubalcaba, il batterista Julio Barreto ed il percussionista Miguel ''Anga'' Diaz.

Dal 2000 è professore di tromba e dirige un laboratorio di musica d'insieme ''Combo Latino'' presso CRAMS Centro Ricerca Arte Musica e Spettacolo a Lecco.

Nell'estate 2001 ha collaborato con VINICIO CAPOSSELA, per tutta la tournée estiva italiana suonando anche a Umbria Jazz e ospitando quella stessa sera Marc Ribot y Los Cubanos Postizos. Nel 2002 partecipa alla tourneé europea con David Murray e

nell'estate 2003 in un tour itinerante nelle maggiori località turistiche con RDS (Radio dimensione Suono).

Nel 2003 esce il suo primo progetto discografico: Asi son mis sentimientos.

E' proprio lui a concludere in bellezza la serata, dopo un bell'intervento vocale (in Georgia on my Mind) di Matteo Callegari, mettendosi al pianoforte e suonando una Estate ''da brivido''.

Il pubblico attento e soddisfatto ha seguito le varie esibizioni con interesse.

Un momento della Jam Session

Non è facile gestire delle jam-session e riuscire a bilanciare gli interventi dei vari musicisti senza che esploda il caos e il palco si ritrovi troppo pieno o troppo vuoto ma direi che Francesco Mocchi, in qualità di ''cerimoniere'' se l'è cavata egregiamente.

C'è da augurarsi che il pubblico pavese continui a dimostrarsi interessato a questi incontri musicali e a presentarsi numeroso agli appuntamenti, in modo che l'iniziativa possa continuare, avere un seguito e diventare presto un appuntamento abituale con il jazz.

Vi ricordo che martedì prossimo (11 Novembre) l'appuntamento sarà con il concerto di Gigi Cifarelli.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 05/11/2003 (1448)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool