Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 14 aprile 2021 (431) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Fabule & Scarpule
» Il Mercante di Monologhi
» Tramp

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 14404 del 16 gennaio 2017 (1732) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Don Chisciotte della Mancia
Don Chisciotte della Mancia

La compagnia della Associazione Culturale G.O.S.T.  presenta sabato sera al teatro Besostri di Mede, Don Chisciotte della Mancia  di Miguel de Cervantes.

Un signorotto di campagna, Alonso Quijada, incitato dalla lettura dei romanzi cavallereschi, decide di farsi cavaliere con il nome di don Chisciotte della Mancia e si sceglie una dama da proteggere che chiama Dulcinea del Toboso. Assieme al suo scudiero Sancio Panza, impaziente di prendere il comando di un’ isola, intraprende "avventure" spesso dovute all’ eccessiva fantasia, la quale stravolge e allontana dalla realtà il mondo che circonda i due protagonisti. Lottano contro i mulini a vento scambiati per giganti, cadono vittima dei mulattieri, vengono picchiati e prendono sassate da persone che, sicuramente, non sono valorosi cavalieri.

Lo spettacolo sottolinea il rapporto parodico con la tradizione epico cavalleresca e quelli dei rapporti tra realtà e finzione, tra normalità e follia. Alonso Quijano non è pazzo per eccesso di sentimenti o per l’esaltazione delle proprie passioni, quanto proprio per un’applicazione meticolosissima del proprio raziocinio.

L’associazione culturale G.O.S.T. opera sul territorio milanese dal 2005 facendosi promotrice di una intensa attività culturale, con particolare attenzione a quella teatrale tramite la propria compagnia stabile. Annualmente propone, organizza e sostiene corsi di formazione teatrale e corsi di dizione e lettura interpretata, inoltre promuove e produce spettacoli e rassegne teatrali 

 
 Informazioni 
Dove: Breme - Teatro Besostri
Indirizzo: Viale Matteotti 33
Quando: sabato 21 gennaio 2017
Orario: 21.00
Note: Biglietti: interi € 20,00 – ridotti studenti sino a 26 anni e over 65 € 17,00 – ragazzi 6/16 anni € 10,00
Prenotazioni e prevendita presso il Comune di Mede il mercoledì e il venerdì dalle ore 9,30 alle 12,30 e sabato 21 gennaio presso la biglietteria del teatro dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e da un’ora prima dell’inizio.
Prenotazioni on line sul sito www.teatrobesostri.it

 
 
Pavia, 16/01/2017 (14404)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool