Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 27 marzo 2017 (659) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano
» Borghi&Valli: ecco il cartellone
» Un soffio è la mia voce
» Festival Ultrapadum: numero 23!
» La Grande Arte al Cinema
» INDIE #19

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Notti Acustiche 2017
» Una serata con Bach
» Elisir d'Amore
» Le metamorfosi della musica al Borromeo
» PaviaPhone: le uscite di marzo
» Carnevale in musica
» VersidiVersi
» Il sax di Ada Rovatti illumina Mortara
» I colori della Spagna
» La fiaba d'amore di Eros e Psiche
» Le nuove uscite del nuovo anno
» Ruben Micieli per Viaggi al TeSS
» Concerto orchestra Città di Vigevano
» Electromiles
» Al Borromeo il duo Sollini-Barbatano
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 14094 del 14 luglio 2016 (816) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Altissima Luce
Altissima Luce

Domenica pomeriggio, a Canneto Pavese, si terrà il concerto Altissima Luce, organizzato dal Cirro capriccioso in collaborazione con il festival Borghi&Valli.

Si tratta di un concerto di musica sacra medioevale, in onore della Beata Vergine del Carmelo, patrona di Canneto Pavese, realizzato dall’Accademia Il Giardino delle Muse: Giorgia Conterno, voce soprano - Valerio Febbroni, flauti dolci - Flavio Spotti, percussioni - Tiziana Armonia Azzone, liuto - Simone Erre, flauti dolci e direzione.

Saranno eseguiti brani di autori e anonimi medioevali italiani, spagnoli e inglesi, tra monodie, polifonie e danze popolari.

La musica nel Medioevo scandiva la vita dei monaci e del clero in generale, veniva insegnata presso le università, faceva parte della sfaccettata vita di corte, sanciva tutti i rituali della vita civile e, non ultimo, veniva eseguita nei pellegrinaggi.

Questo repertorio racconta una spiritualità vissuta con gioia, nell’anima e nel corpo, una fede assoluta, una fede scolpita nella pietra. Il senso ieratico di queste musiche ricorda le cattedrali romaniche con la loro spiritualità profonda e quelle gotiche con le sue altezze e durezze vertiginose.

Il Giardino delle Muse è un ensemble di musicisti i cui compiti principali sono la diffusione della musica antica e la promozione di iniziative didattiche legate al mondo della musica medievale, rinascimentale e barocca.

 
 Informazioni 
Dove: Canevino - Chiesa Parrocchiale dei SS. Marcellino, Pietro ed Erasmo
Quando: domenica 17 luglio 2016
Orario: 16.00
Note: Ingresso a offerta Informazioni: e-mail: cirro.capriccioso@gmail.com; tel.: 339/7533685
 
 
Pavia, 14/07/2016 (14094)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti