Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 26 aprile 2017 (687) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano
» Borghi&Valli: ecco il cartellone
» Un soffio è la mia voce
» Festival Ultrapadum: numero 23!
» La Grande Arte al Cinema
» INDIE #19

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Gran Bal Dub - Berardo + Madaski
» PaviaPhone - Aprile
» Barbiere di Siviglia
» Viaggi... nel cinema!
» Apericena Jazz&Blues
» Notti Acustiche 2017
» Una serata con Bach
» Elisir d'Amore
» Le metamorfosi della musica al Borromeo
» PaviaPhone: le uscite di marzo
» Carnevale in musica
» VersidiVersi
» Il sax di Ada Rovatti illumina Mortara
» I colori della Spagna
» La fiaba d'amore di Eros e Psiche
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 14053 del 20 giugno 2016 (849) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Serenata Kv 375
Serenata Kv 375
L’Ensemble Zefiro, in una formazione ad ottetto per harmonie, e Alfredo Bernardini chiudono Pavia Barocca. Una serata di chiusura suggellata da un brioso, divertentissimo arrangiamento dal Don Giovanni, nel pieno spirito dell’Harmonie. 

L’Harmonie era l’ensemble di fiati più in voga nei palazzi nobiliari e nelle corti di area asburgica alla fine del Settecento. Il suo caratteristico impasto timbrico e la sua vivacità espressiva erano elementi ideali per la composizione di serenate, divertimenti e arrangiamenti operistici.

Anche Mozart non mancò di apportare il suo geniale contributo a questo repertorio, che Alfredo Bernardini e il suo strepitoso Ensemble Zefiro esaltano da oltre vent’anni.
Un graditissimo ritorno a Pavia della formazione riconosciuta in tutto il mondo come assoluto punto di riferimento per il repertorio per fiati tra Settecento e Ottocento.

Protagonisti: Alfredo Bernardini, Paolo Grazzi agli oboi - Danilo Zauli, Miriam Caldarini ai clarinetti - Dileno Baldin, Francesco Meucci ai corni - Alberto Grazzi, Giorgio Mandolesi ai fagotti, proporranno la Serenata KV 375 in mi bemolle maggiore la Serenata KV 388 in do minore -Arrangiamento per Harmonie di Josef Triebensee dal Don Giovanni di W.A. Mozart.
 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Aula Magna - Collegio Ghislieri
Indirizzo: P.zza Ghislieri
Quando: lunedì 27 giugno 2016
 
 
Pavia, 20/06/2016 (14053)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti