Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 22 aprile 2021 (510) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Un anno al Fraschini
» I Fratelli Lehman
» Il Gabbiano
» Caffè Corretto
» After Miss Julie
» Se il tempo fosse un gambero?
» Ogni volta che si racconta una storia
» Teatro Fraschini: Stagione 2018/2019
» Il corpo che... avanza
» Novecento
» Spirito di Copenaghen
» Quà quà attaccati là
» Sette topi in cucina. Chi ha paura di Le Grand Miaò?
» Stelle Erranti. Perché il vento non le porti via
» Piccoli Crimini Coniugali
» Ed ero più mata de prima
» Sogno di una notte di mezza sbronza
» Fabule & Scarpule
» Tramp
» Il Mercante di Monologhi

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 13970 del 16 maggio 2016 (2369) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
C'era una volta il giorno dopo
C'era una volta il giorno dopo

La compagnia del Teatro del Rimbombo va in scena, domenica sera al Teatro della Luce di Borgarello, con un suo classico quasi decennale scritto da Enzo Buarnè, con canzoni di Andrea Robbiano.

Si tratta di uno spettacolo di cabaret e teatro canzone in cui la favola di Pinocchio viene presa come pretesto per narrare ciò che può accadere ad un burattino diventato bambino, immaginando ciò che può presentarsi davanti agli occhi via via più disincantati di un ex burattino a partire dal "giorno dopo" appunto.

In maniera ironica vengono affrontati temi che ogni giorno si sviluppano sotto gli occhi dello spettatore e davanti ai quali chi ha la fortuna di essere nato in carne ed ossa spesso si comporta come un inconsapevole burattino: si parla così della salute bistrattata da chi deve venderci dei farmaci, della criminalità organizzata che spesso trova un terreno fertile nell'indifferenza creata dai termini iperbolici dell'informazione, di guerre di cui nessuno conosce con esattezza la ragione, di disoccupazione che trasformandosi in migrazione non toglie il senso di vuoto e l'amaro dalla bocca, senza tralasciare un sentimento religioso fatto di abitudini date per scontate ed altro ancora.

Lo spettacolo, che può essere definito brechtiano, vede gli attori rivolgersi in modo diretto al pubblico in sala smorzando continuamente la tensione dovuta allo spessore dei temi affrontati, costruendo un atmosfera intima e confidenziale fatta di una sottintesa complicità pur davanti ad una sala piena a cui spesso vengono strappate risate.

In scena  Diego Azzi, Laura Gualtieri, Stefano Iacono, Andrea Robbiano e Riccardo Sisto per la regia di Enzo Buarnè.

E' caldamente consigliata la prenotazione sul sito del teatro: www.teatrodellaluce.it

 
 Informazioni 
Dove: Borgarello - Teatro della Luce
Indirizzo: via Principale, 22
Quando: domenica 22 maggio 2016
Orario: 21.00
 
 
Pavia, 16/05/2016 (13970)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2021 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool