Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 22 ottobre 2017 (496) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Seminari Ghslieriani di Psicoanalisi
» Un Taramelli che parla di Taramelli
» Barbari? Qualche idea sui Longobardi
» La fortuna aiuta gli audaci
» Ciclismo eroico. Storia del ciclismo pavese
» La strage di Piazza Fontana: giustizia, storia e memoria
» La lezione di Giovanni Falcone
» Fai da te ecologico
» La kinesiologia arriva a Varzi
» Incontro con Marco Missiroli
» Andavo per nuvole e onde
» Conversazioni Pavesi con Letizia Battaglia
» Paolo Mieli racconta Maria Teresa d'Austria
» Elogio della Materia
» Etica e fiscalità nell’arte
» Kalimantan Borneo
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
» Bellezze al cianuro…. Gli Zigenidi del Monte Lesima
» La fauna selvatica in provincia di Pavia
» Divagazioni sul sogno

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dolomiti: un patrimonio da tutelare, una scogliera fossile da scoprire"
» La fortuna aiuta gli audaci
» Scienziati in Prova
» Porte Aperte all'Università di Pavia
» La lezione di Giovanni Falcone
» Cooperazione internazionale - Il nostro futuro nel mondo
» Pitch Night
» Rosolino prof per un giorno
» Giornata Goldoniana
» Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino,il coraggio e la tenacia
» UniPV Innovation
» Alessandro Robecchi si racconta al Nuovo
» Presidenziali americane: al Ghislieri il film
» Mostri cosmici al Broletto
» Diritto e religione tra passato e futuro
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 13923 del 29 aprile 2016 (1498) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Osservando le onde gravitazionali
Osservando le onde gravitazionali

«Stiamo riscrivendo, in parte, la fisica. Tutto questo è emozionante, tanto che non mi sembra neanche vero.» (Paola Leaci, intervistata da Emilio Faivre, “LeccePrima”, 13 febbraio 2016)

È successo il 14 settembre 2015: le onde gravitazionali, predette da Einstein, sono state osservate direttamente per la prima volta dai due rivelatori americani LIGO della collaborazione LIGO-Virgo. Si tratta di un segnale prodotto dalla fusione di due buchi neri – processo mai osservato finora – ciascuno con massa pari a circa 30 volte quella del Sole e distanti più di un miliardo di anni luce da noi.

A raccontare, al Collegio Nuovo, il 5 maggio alle 21.00, le tappe salienti di questa osservazione diretta sarà Paola Leaci, che fa parte del team internazionale (Stati Uniti ed Europa) autore di questa fondamentale scoperta prevista dalla teoria della Relatività Generale di Einstein.
Frutto di un lavoro di oltre un migliaio di scienziati e tecnici, la scoperta ha anche notevoli ricadute per la ricerca su tecnologie dei nuovi materiali e per le industrie del settore ottico. Insieme a Paola Leaci, a parlare dei passi che hanno portato a questo epocale evento e delle ulteriori sfide che si stanno aprendo saranno due docenti dell’Università di Pavia, Mauro Carfora (Dipartimento di Fisica) e Annalisa Marzuoli (Dipartimento di Matematica), che lo scorso anno hanno promosso e condotto, insieme ad altri colleghi, una serie di incontri scientifici in occasione del centenario della Relatività Generale (“Einstein 2015”).

Un’altra occasione, dopo i recenti incontri con Fabiola Gianotti e Simonetta Di Pippo, per far tornare la Fisica protagonista al Collegio Nuovo: Paola Leaci, laureata a Lecce solo una dozzina di anni fa, dottorato a Trento, dopo una lunga collaborazione con il Max Planck Institut fuer Gravitationsphysik di Hannover, è una delle ricercatrici rientrate in Italia – alla Sapienza – concorrendo al programma intitolato a Rita Levi Montalcini.            

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Collegio Nuovo
Indirizzo: Via Abbiategrasso, 404
Quando: giovedì 5 maggio 2016
Orario: 21.00
 
 
Pavia, 29/04/2016 (13923)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti