Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 gennaio 2019 (319) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Pavia in guerra
» Uno:Uno Kids: l'album fotografico di Maria Cozzi
» Visita al Museo di Archeologia
» Nuova sezione permanente: la 'Sala del collezionista. Grafica e arti minori'
» Mercatino di Natale e visita guidata del centro storico Bagnaria
» Visite in festa - Verso Santa Maria delle Grazie
» Sabato al museo
» Uno:Uno. A tu per tu con Maria Cozzi
» 1918-2018 Pavia e la Grande Guerra- Nuova sezione
» A tutto museo - donazione Morone
» Nel 1940 con Luigi Cantù
» L'ultimo canto
» Il Duomo e le tre Piazze
» Quella scuola che è il nostro orgoglio
» Uno:Uno. A tu per tu con Francesco Hayez
» Lo sguardo di Maria
» Apertura musei per le GEP
» Risorgimento a tutto museo
» Notte bianca al Museo per la Storia
» Storie d’acqua dolce

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
» Giornata Goldoniana
» UniPV Innovation - Mission Impossible: Fundraising
» L'esperienza costituzionale di uno storico del diritto
» Raccontare il territorio pavese fra banche e imprese locali
» Pavia ricorda Johann Peter e Joseph Frank
» Matteo Bussola: A Contemporary Storyteller
» Incontro con Raffaele Cantone
» Il cellulare ci spia…
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 13904 del 22 aprile 2016 (1922) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Anche il Museo ha vissuto le sue guerre…
Anche il Museo ha vissuto le sue guerre…

Il Museo per la Storia dell’Università dedica l’apertura di sabato 23 a un tema purtroppo sempre di attualità: la guerra. Può sembrare strano pensare che un museo sia stato direttamente coinvolto in episodi bellici, eppure, nel corso della visita guidata in programma alle 16.30, il pubblico avrà modo di ascoltare la rievocazione di alcuni “fatti di guerra” che hanno interessato a vario titolo le collezioni.

Nel corso dei secoli i musei dell’Università, così come il resto dell’ateneo e della città, hanno dovuto affrontare le minacce di distruzione e di saccheggio da parte di eserciti nemici. È il caso del burrascoso triennio tra il 1796 e il 1799 allorché le truppe francesi e quelle austriache misero in serio pericolo le collezioni dell’antico museo anatomico di Antonio Scarpa. E pure i sacrifici richiesti per l’entrata in guerra dell’Italia nel secondo conflitto mondiale ebbero un forte impatto sulla gestione dell’allora neonato Museo per la Storia dell’Università.  

Alcune testimonianze di queste traversie sono oggi rintracciabili nei documenti e negli oggetti esposti in museo, che saranno i protagonisti dell’odierno racconto, accompagnato dall’esposizione di un prezioso volume riguardante la famosa Battaglia di Pavia.

Non dimentichiamo poi le gesta di alcuni professori e di studenti che parteciparono attivamente alle battaglie del Risorgimento, così come quelle del “battaglione studenti” della prima guerra mondiale, documentate dai cimeli conservati nelle teche.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Museo per la Storia dell'Università
Indirizzo: c.so Strada Nuova, 65
Quando: sabato 23 aprile 2016
Orario: 15.30-18.30
Note: Ingresso al museo: 6 euro, ridotto 18-26 anni 4 euro, gratuito studenti fino a 26 anni. La visita guidata è gratuita.
Informazioni: museo.storico@unipv.it, tel. 0382/984707

 
 
Pavia, 22/04/2016 (13904)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool