Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 19 luglio 2019 (313) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Swing and Jazz
» Note d'acqua
» River Love Festival
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Concerto di pianoforte
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Festival di Musica Sacra
» Open Day al Vittadini
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 1386 del 13 ottobre 2003 (1765) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Brian Auger al Thunder Road
Brian Auger al Thunder Road

''Brian Auger? Chi è mai costui?'' sembra essere la più comune risposta all'entusiasmo che dimostro nell'annunciare il concerto che Brian Auger (con i suoi Oblivion Express) terrà Mercoledì 15 Ottobre al Thunder Road di Codevilla.

Purtroppo troppi, anche tra i musicisti, si sono dimenticati di questo incredibile organista che fu un mito negli anni '60 e nei primi '70; l'unico degno successore del grande Jimmy Smith (e, per favore, non chiedetemi chi è Jimmy Smith !!)

Il classico organo Hammond B3 dall' inconfondibile suono, ora dolce ora ruggente, con cui ha forgiato uno stile personale, è un marchio di fabbrica inconfondibile. Brian Auger inizia la sua carriera a Londra nel 1963. Due anni dopo forma il gruppo ''Steampacket'' dei quali fanno parte personaggi quali Long John Baldry, Julie Driscoll (ora Tippett, avendo sposato il noto pianista Keit Tippett) e Rod Stewart.

Brian Auger & Julie Driscoll

Nel 1967 con la stessa Julie Driscoll ha inizio l'esperienza ''The Brian Auger Trinity'': la band riscuote un grandissimo interesse in Inghilterra e nel resto del mondo, pubblica l'album ''Open'' e ottiene il primo posto nelle classifiche inglesi. Il successivo ''Save Me'' raggiunge la vetta anche nella classifica di vendite in Francia.

The Brian Auger Trinity è il primo gruppo jazz-fusion a partecipare con grande successo ai più importanti festival jazz europei (Montreaux Jazz Festival e Berlin Jazz Festival). Il suo primo tour negli Stati Uniti è del 1969, occasione in cui presenta l'album ''Streetnoise'' che viene considerato da pubblico e critica americana il primo album Jazz Fusion. All'inizio dei '70 fonda gli ''Oblivion Express'', che guida fino al 1975 pubblicando diversi album di successo (tra cui ''Closer To It'' e ''Straight Ahead'') ed è protagonista di estenuanti tour in tutta Europa; tra i musicisti che l'accompagnano spicca il nome del batterista Steve Ferrone.

Si trasferisce quindi negli U.S.A. dove continua l'attività artistica, alternando situazioni di session-man a momenti di notevole vena creativa. Ritorna in Europa e all'inizio degli anni '90, dopo diversi episodi da solista, con l'amico Eric Burdon (il mitico cantante degli Animals; casomai qualcuno si fosse scordato anche di lui) forma il gruppo ''Eric Burdon & Brian Auger Band'' che registra nel 1993 il doppio CD live ''Access All Areas''. Brian ha così una nuova svolta nella sua carriera che gli permette di ottenere ingaggi dagli U.S.A. al Messico, dal Giappone alla Svizzera. Da segnalare anche l'album ''Here and Now'' in cui viene accompagnato da una compagine tutta italiana.

Dal 1995 investe le sue energie nei ''New Oblivion Express'', con cui pubblica l'ultimo album ''Voices of Other Times'' e con cui tuttora continua la sua interminabile attività live in Europa.

Il suo ultimo tour estivo 2003 in Italia consacra Brian e i nuovi Oblivion come uno dei live-act più coinvolgenti e densi di groove della stagione, ottenendo consensi entusiastici ai blasonati ''Pistoia Blues'' e ''San Severino Blues Festival'', e nella stupenda cornice del Foro Italico per ''Roma Estate''.

Gli attuali Oblivion Express sono formati da Brian Auger (Hammond B3, piano), Savannah Auger (voce), Christopher Golden (basso) e Karma Auger (batteria).

Savannah e Karma sono rispettivamente la figlia e il figlio di Brian.

 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 13/10/2003 (1386)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool